Ribery ha una missione: far decollare Vlahovic

Prandelli disegna una Fiorentina con Ribery più vicino alla porta per lanciare il serbo

di Redazione VN

La Gazzetta dello Sport si concentra su Franck Ribery e Dusan Vlahovic.

Il vecchio

Per quanto riguarda il francese, l’idea di Prandelli è quella di avvicinarlo all’area di rigore avversaria. Il tecnico non gli chiede di tornare a fare l’esterno offensivo come ai tempi del Bayern Monaco. Gli vorrebbe lasciare libertà d’azione ma negli ultimi trenta metri, dove FR7 può fare la differenza con i suoi dribbling micidiali e con la sua capacità di servire assist per i compagni. Il nuovo progetto tattico viola dovrebbe valorizzare al massimo la manovra offensiva. Quindi Ribery e Callejon (o Kouame) avranno palloni in quantità industriali.

Il bambino

Nonostante sia finito in un tunnel, la Fiorentina ha ricevuto offerte da più di 30 milioni per Vlahovic, l’ultima quella del Lipsia. Prandelli crede in Vlahovic, lo ha detto a Commisso e lo ha ribadito a Barone e a Pradè, i suoi interlocutori quotidiani. Il centravanti serbo deve cambiare atteggiamento, deve tornare a lavorare sui suoi difetti, a cominciare dalla poca abilità nel proteggere la palla per far salire i compagni. Un limite che si può correggere o almeno migliorare con l’allenamento. L’idea del nuovo tecnico della Fiorentina è di garantire sei-sette partite da titolare a Vlahovic, a patto di vedere la giusta determinazione nel gioiello viola. Il tempo degli alibi è finito.

GERMOGLI PH: 28 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI COPPA ITALIA FIORENTINA VS PADOVA NELLA FOTO RIBERY
2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gerrone - 2 settimane fa

    i soliti tifosi beceri fiorentini o meglio di firenze ….e dintorni lo hanno già bollato come uno scarso …come sempre giudizi da faciloni, superficiali e affrettati , come per simeone ilicic e tanti altri calciatori.
    vlahovic ha le stigmate del campione e verrà fuori basta fargli arrivare i palloni e non farlo giocare una partita di e una no da solo contro tre quattro difensori , con il numero di cross e passaggi arrivati alle punte quest anno anche ronaldo o batistuta avrebbero faticato a segnare ….,,
    chiaro che vlahovic ad oggi non è un campione come quelli citati , ma lo può diventare ha i numeri ed il fisico , sulla testa ci si può lavorare ma la gente non deve pretendere da lui a 20 anni cose che non facevano neppure i campionissimi a quell età va aiutato aspettato e distenuto , e sarà un investimento per il futuro, comunque i goals arriveranno con il nuovo sistema di gioco .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 2 settimane fa

      Guarda che Simeone è scarso davvero, segnucchia al Cagliari e niente di più. Ilicic non mi è mai piaciuto, quando è arrivato alla Fiorentina era un giocatore fatto e maturo, non un giovane. Nei tre anni che mi pare è stato alla Fiorentina abbiamo visto molta indolenza e pochissime giocate da grande calciatore. È vero che all’italiana ha reso di più, ma fa il paio con Pazzini alla Sampdoria, appena andato al Milan è ritornato il Pazzini ben noto. Sono calciatori che appena le pressioni dell’ambiente e le aspettative salgono un tantino rispetto a squadre di provincia vanno in tilt. Io Ilicic non lo riprenderei mai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy