Rabbia senza fine, ma è già tempo di ripartire: cuore e grinta armi in più

Rabbia senza fine, ma è già tempo di ripartire: cuore e grinta armi in più

La Fiorentina contro la Lazio ha mostrato il nuovo lato di se stessa: l’orgoglio di sentirsi un gruppo vero

di Redazione VN

La Fiorentina contro la Lazio ha mostrato il nuovo lato di se stessa: l’orgoglio di sentirsi un gruppo vero. Senza mollare mai, nemmeno dopo un 3-4 condizionato dall’arbitro e in parte buttato per proprie fragilità di gestione. E lo sgarbo di Milinkovic-Savic, che stava festeggiando sotto i tifosi viola, non poteva passare sotto traccia, soprattutto a Pioli, che subito lo ha puntato per riprenderlo duramente. Tanta grinta e rabbia infinita, come ieri alla ripresa degli allenamenti. Ma c’è poco tempo per pensare alla Lazio, visto che domani c’è la sfida col Sassuolo, dove mancheranno Sportiello e Pezzella. Lo scrive La Nazione.

 

Violanews consiglia

Dalla parte di Federico Chiesa. Egoista? Non proprio… Il “difetto”, semmai, è un altro

Brovarone: “Serve un portiere più forte di Sportiello, e forse Dragowski lo è. Milenkovic…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy