Qarabag, modulo offensivo e tridente tecnico

Qarabag, modulo offensivo e tridente tecnico

Conosciamo alcune caratteristiche degli avversari di domani della Fiorentina

di Redazione VN

La Nazione racconta un po’ di informazioni sul Qarabag, avversario della Fiorentina domani sera in Europa League. Nel campionato in corso, dopo sei partite, di cui quattro vinte una pareggiata e una persa, i cosiddetti «Cavalieri» sono terzi in classifica, a tre punti dalla capolista Qabala. Domenica scorsa hanno pareggiato per 1-1 sul campo del Kapaz. Migliore realizzatore in campionato il brasiliano Reynaldo, con quattro gol. In Europa, i bianconeri sono partiti dal secondo turno preliminare della Champions League, eliminando la lussemburghese Dudelange. Ma nel terzo turno sono stati a loro volta eliminati dai cechi del Viktoria Plzen e retrocessi ai play off dell’Europa League, dove hanno superato gli svedesi del Göteborg, guadagnando la fase a gironi. Qui hanno esordito con un 2-2 casalingo con lo Slovan Liberec, gol del centrocampista spagnolo Michel e del difensore Sadygov.

L’allenatore azero Gurbanov adotta il 4-3-3. Nella formazione tipo difende la porta il bosniaco Sehic e i quattro difensori sono, da destra, Medvedev, Yunuszade, il capitano Sadygov, tutti azeri, e l’albanese Agolli. A centrocampo, aiuta la difesa Garayev e la costruzione del gioco è affidata allo spagnolo Michel e al brasiliano Almeida. Il tridente offensivo è composto dallo spagnolo Quintana, specialista negli assist, dal macedone Muarem e dal brasiliano Reynaldo, in qualità di prima punta. Il Qarabag è pericoloso quando è in possesso di palla, ma accusa gravi lacune difensive: toccherà alla Fiorentina aggredirlo sin da subito per chiudere quanto prima la partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy