Pugno duro sui rinnovi: nessun ricatto, la Fiorentina dice no allo svincolo

Pugno duro sui rinnovi: nessun ricatto, la Fiorentina dice no allo svincolo

Chiesa, Milenkovic e Pezzella non devono pensare di sfruttare la “leva” dello svincolo

di Redazione VN
Pezzella-Milenkovic

La Fiorentina farà pugno duro sui rinnovi. Come scrive, infatti, La Nazione i giocatori che hanno il contratto in scadenza fra due anni (fra questi Chiesa, Milenkovic e Pezzella, tanto per fare tre nomi) non devono pensare di sfruttare la prospettiva dello svincolo, ancora sfocata ma prossima a materializzarsi nel 2021, come possibile leva per spostare gli equilibri in fase di trattativa. L’indicazione arriva direttamente dagli Stati Uniti, dove si torva Rocco Commisso. Su questo nessuna deroga, la Fiorentina ritiene di essere una società forte per non scricchiolare di fronte al pressing dei procuratori. Fra l’altro nel caso di Milenkovic e Pezzella la proprietà viola ha presentato due proposte di rinnovo e adeguamento ed è in attesa di risposte (per quanto riguarda il capitano attraverso il procuratore, arrivato a Firenze sabato scorso).
TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO DELLA FIORENTINA

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Chianti - 4 settimane fa

    Ho impressione che, Pezzella a parte, con gli altri due ci sarà parecchio da bestemmiare (si fa per dire)…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabio1926 - 1 mese fa

    Se una società è forte si vede proprio da questi aspetti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aliseo - 4 settimane fa

      Una società diventa forte quando ha un progetto serio e la squadra gioca nelle coppe altrimenti i buoni profili, se possono, cercano altrove la sistemazione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Viola1974 - 1 mese fa

    Pur non stimando come persona Lotito, Commisso dovrebbe prenderne in dote il polso duro che ha il presidente Laziale per quanto riguarda la gestione dei contratti e delle cessioni.
    Milinkovic Savic sono anni che è alla Lazio, sembra sempre dover trasferirsi ma finché non portano i soldi lui non lo vende.
    Ha un contratto basso in confronto a ciò che potrebbe guadagnare in un top club ma non ho mai sentito lui o il suo procuratore lamentarsi.
    Se arrivano i soldi va via, altrimenti gioca e sta zitto.
    E se si lamenta va in tribuna.
    Fra i tanti difetti di Lotito questa forse è l’ unica qualità che Rocco dovrebbe rubargli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      La Lazio però così ha anche ottenuto un’immagine “scomoda” tra i giocatori, non ultimo David Silva che ha preferito la Real Sociedad piuttosto che giocare la Champions con la Lazio. Bisogna sempre capire che tirare troppo la corda, da un lato come dall’altro, alla lunga non porta alcun vantaggio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giusetex7_9905901 - 1 mese fa

    Che in pratica sarebbe? Noi non sottostiamo ai procuratori, loro non rinnovano e…chi ha il coltello dalla parte del manico? Vedo solo io il rischio di perdere i giocatori a parametro zero? Il calcio è un mondo a parte, vive di contratti volatili. Non si ha a che fare con un normale dipendente e i soldi che prendono lo testimonia. Bisogna uscire vincenti in due da queste trattative, un giocatore che vuole andare via semplicemente non ha desiderio di far parte di quel progetto e il suo rendimento ne risentirà inevitabilmente. Chiesa docet.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gerrone - 4 settimane fa

      si ma va via portando i soldi che servono. non a due spicci o uno scambio con paqueta o esuberi dei gobbi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 4 settimane fa

        Infatti ho scritto che bisogna uscirne vincenti in due. Il modo per trovare una soluzione adeguata lo si trova, il muro contro muro non paga mai. Poi sai,fare gli schizzinosi con gli esuberi della juve attualmente non ce lo possiamo permettere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele72 - 1 mese fa

    Grande Rocco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. simocor_5399687 - 1 mese fa

    Bravo Rocco, pugno duro con i Procuratori che dissanguano le Società

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy