Processo a Cecchi Gori: dovrà risarcire la Fiorentina. Sconcerti e Luna…

Processo a Cecchi Gori: dovrà risarcire la Fiorentina. Sconcerti e Luna…

L’ex presidente viola è ritenuto l’unico colpevole del fallimento societario del club gigliato

di Redazione VN

Sulle pagine de La Repubblica questa mattina troviamo un raffronto sull’evoluzione del processo a Vittorio Cecchi Gori per il fallimento della Fiorentina ai tempi della sua gestione presidenziale. Il tribunale civile di Firenze si è pronunciato condannando l’ex presidente viola a risarcire la società per una cifra pari a 19 milioni. Ritenuto l’unico colpevole con tutte le altre figure societarie dell’epoca scagionate tra cui Mario Sconcerti, Luciano Luna e Ottavio Bianchi.

Intanto i legali di Cecchi Gori non ci stanno e sono pronti a rispondere: “Stiamo per presentare richiesta di risarcimento per 300 milioni…” come riportato dal legale di Vittorio Cecchi Gori, l’avvocato Gianfranco Passalacqua.

Tale padre, tale figlio. Chiesa centravanti, obiettivo doppia cifra

Purple rain – “Chiesa, l’amore per la maglia e il professor Ribery”

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gianni69 - 5 mesi fa

    Se volete vi do il mio IBAN…. Avanzasse un paio di milioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CIRANO - 5 mesi fa

    Sie 300 mln. Passalacqua o Passalvino?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. UKLZ - 5 mesi fa

    Se si prendessero quei soldi, sarebbe bello se fossero devoluti tutti in beneficenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dallapadella - 5 mesi fa

    Io credo che metà delle notizie su VCG appartenga al gossip o alle provocazioni di chi gli gira attorno.
    Vittorio è stato un esperto di cinema che tra la viola, le ex mogli e TMC è riuscito a dilapidare in 10 anni il patrimonio accumulato da Marione che, se fosse rimasto in vita, lo avrebbe sicuramente frenato prima di schiantarsi contro il muro.
    Non credo ai complotti, credo alla scarsa avvedutezza di chi si ritrova a gestire immense fortune dall’oggi al domani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ziomario - 5 mesi fa

      La sua fortuna è che Marione non può tornare dall’aldilà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. jameslabriexxx - 5 mesi fa

    Oh se vi avanza qualche milione………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Johan Ingvarson - 5 mesi fa

    Ma come? Non era lui il presidente super tifoso, quello che amava la Viola, l’ultimo vero presidente della Fiorentina?
    Datemi retta, meglio 100 anni di DV che uno solo ancora con Cecchi Gori. Per quanto tirchi e antipatici, i marchigiani almeno a fine mese le persone le pagano, non le portano in tribunale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. tifoso - 5 mesi fa

    La saga dell’ingiustizia continua.
    I soldi erano i suoi ed è stato truffato..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. 29agosto1926 - 5 mesi fa

    Qualcuno, qui, in queste pagine lo ha eletto a Grande Presidente. Purtroppo ci sono anche coloro che pur di andare “contro” si fanno sempre autogoal”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. CippoViola - 5 mesi fa

    Signor giudice chiedo di convertire la pena con il divieto assoluto e imperituro di rispondere pubblicamente a qualsivoglia domanda sulla Fiorentina che gli venga fatta da chiunque. Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ghibellino viola - 5 mesi fa

      Anche perché… anche se li confermassero a chi li darebbero 19 milioni?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Saverio Pestuggia - 5 mesi fa

        A ACF Fiorentina il cui proprietario è Rocco Commisso

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Sussi&Biribissi - 5 mesi fa

          Pestuggia, spero stia scherzando. Non vi è alcuna continuità aziendale fra l’attuale Fiorentina e quella di Cecchi Gori. I soldi andranno ai creditori della vecchia società fallita.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Saverio Pestuggia - 5 mesi fa

            Sì vero, ha ragione non aver considerato la non continuità aziendale- Grazie per la correzione

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy