Pressing Sousa su Praet dell’Anderlecht

Pressing Sousa su Praet dell’Anderlecht

Piace il giovane centrocampista belga. In difesa le piste sono due: Mexes (Milan) e Rossettini (Bologna)

di Redazione VN

Su La Nazione si parla degli obiettivi di mercato della Fiorentina che, per la difesa, ha messo nel mirino un difensore, forse due. La prima pista porta nella direzione di Mexes del Milan: operazione possibile e dal basso profilo economico. La seconda è quella che collega il nome di Rossettini (Bologna) alla maglia viola: l’idea è quella del prestito e anche in questo caso il bilancio della Fiorentina non dovrebbe subire fibrillazioni. Diverso il discorso relativo a Dennis Praet dell’Anderlecht: il giovane centrocampista belga è uno degli elementi che Sousa ha indicato alla società già l’estate scorsa, programmando un investimento importante. Con 9 milioni l’affare si può concludere. Sempre dall’estero arrivano conferme su Lisandro Lopez del Benfica: anche in questo caso l’investimento non è di secondo piano, servono almeno 5 milioni.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsine - 5 anni fa

    Valdemaro inutile sta storia dei nick. Vuoi sapere quando cambio nick?

    Io sono come il Madagascar … ho una capitale estiva e una invernale! Vuoi sapere quando cambio nick?

    Se sai tutto come pensi di sapere, sai già quando succederà no?

    Invece dimmi una cosa … “se cambia l’aria …” siamo al SE?

    SE? ma come? La tua proprietà ha dei dubbi sul fare o meno l’investimento?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Barsine - 5 anni fa

    Toh è tornato Valdemaro. Tornato da Bergamo dove era in tribuna a vedere la partita in mezzo agli orobici? Ahhh si giocava in casa? Davvero?

    L’aria nuova è quella fresca e frizzantina d’alta quota, d’altissima quota.

    Oggi la Fiorentina vale almeno una 50ina di milioni in più di un mese fa. D’altra parte quando segna pure Verdù su assist di tacco di scarsone Kalinic per prendersi la testa della classifica … va tutto male per gli owlers professionisti!

    Chi comanda davvero sa benissimo che una squadra di calcio porta notorietà e fascino al proprietario. Chi comanda davvero sta investendo pesantemente su Italo (ferrovie private contro ferrovie pubbliche) e sta dimostrando che con la professionalità e il duro lavoro si ottengono risultati anche in mondi apparentemente complessi.

    Chiamare BRACCINI la proprietà che ci ha portato in cima alla classifica è veramente narrow minded (vai su google translate per fartelo tradurre), giusto per non andare nel campo delle offese. In tutta Italia, dopo un’estate con i tifosi di tutte le strisciate che rincorrevano i tifosi viola per le figure di mer.a fatte dalla dirigenza, oggi ti guardano con un misto di invidia e di paura: “ma come avete fatto a fare quella cosa li?”

    I Braccini come li chiamate voi (ma vi capisco … pecunia non olet) sono in un momento dalle Galline d’Oro. Berlusconi è fuori gioco in politica. Nella destra nessuno riesce a prendere la leadership e tutti aspettano che qualcuno forte e deciso prenda le redini del gioco e secondo lei caro Valdemaro, questo qualcuno venderebbe ad una catena di imprenditori “politicamente rivali” la sua creatura nel momento in cui tutto sta funzionando bene?

    Certo che di management ci capite veramente tantissimo.

    L’aria nuova si respira a Napoli quando spero di vedere 3000 fiorentini cantare per tutta la partita e 45mila a Firenze la settimana dopo per rintanare la lupacchiotta nella sua tana!

    Poi dopo queste due partite cattiveria fino a dicembre e … poi aria nuova. Via tutti i gufi professionisti dai siti!

    VI STIAMO TRACCIANDO TUTTI IP PER IP !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Valdemaro - 5 anni fa

      Bravo Minkielli tu si che sei un uomo vero. A quando il prossimo cambio di nick? Credo molto presto….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Valdemaro - 5 anni fa

    Mi godo questo momento inaspettato. Ma ora chiedere ai braccini di investire 9 mil. su una cosa non più di loro interesse strategico (parlo di chi comanda davvero ovvero Diego) mi pare una pretesa assurda. Le attenzioni del comandante Diego sono per NOI Italia e basta. I soldi vanno lì. A noi non ci resta che godere, godere nel vedere come i giornaloni nazionali e tv sportive parlano solo di crisi del milan o del grande napoli (che è a -6..) e aspettare l’aria nuova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy