Pradè bis, il primo bilancio: tra giovani ereditati, un acquisto subito utile e colpi mancati

Pradè bis, il primo bilancio: tra giovani ereditati, un acquisto subito utile e colpi mancati

Un primo bilancio sul lavoro del ds

di Redazione VN

Su La Nazione si traccia un primo bilancio del lavoro svolto dal direttore sportivo viola Daniele Pradè. Aveva detto fin dalla sua presentazione bis che avrebbe ricostruito la squadra dalle fondamenta e così è stato, investendo su età e possibilità di aprire un ciclo in viola. Pulgar è l’unico acquisto (da intendere come esborso di cartellino, visto che Ribery e Caceres sono arrivati a parametro zero, ndr) che ha reso da subito, mentre il grande investimento Pedro non è ancora pronto. Anche Lirola è in grande difficoltà. I giovani talenti (Chiesa, Castrovilli, Milenkovic, Dragowski, Ranieri, Sottil) erano già stati presi da Della Valle e Corvino, ora sta raccogliendo i frutti. De Paul è il colpo mancato, mentre Chiesa-Ribery vince il duello con il tandem passato Simeone-Muriel. Infine Dragowski: per lui è stato ceduto Lafont, che in caso definitivo frutterà molti milioni.
———
Leggi anche: Numeri e curiosità sulla Serie A 2019-20 

Violanews consiglia

Esuberi, il gruppo della Fiorentina potrebbe allargarsi: due ritorni a fine dicembre

32 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. glover_3713546 - 3 mesi fa

    Il giornalista Enzo Bucchioni tramite Twitter ha parlato della Fiorentina sul nuovo stadio e del giovane talento Castrovilli: “È vero che Castrovilli è stato acqustato da Corvino, però è stato solo il sancire di una road map tracciata da Prade’ che si accordo’ per primo con il Bari. Castrovilli in viola non è un colpo di Corvino. Non è così. È vero, almeno che in questo caso non ha fatto come con Hagi che fu preso da Pradé e lui lo mandò via. Non vorrei più sentire dire che Castrovilli l’ha scoperto Corvino perché non è così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. glover_3713546 - 3 mesi fa

    Anche Bucchioni lo ha scritto stamani su Twitter… Castrovilli lo ha preso Pradè… Corvino ha solo ratificato il contratto che era in essere, da un anno prima…. e confermato dal suo allenatore della primavera Federico Guidi, una settimana fa, proprio su questo sito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. glover_3713546 - 3 mesi fa

    Secondo voi è meglio Lirola pagato 11 milioni o Rasmussen, pagato 7 milioni, che fa schifo anche con la Primavera, che prende 4 gpl in casa, dal Genoa, per colpa sua??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

      Non sapevo che Rasmussen giocasse in porta… e comunque Lirola lo abbiamo pagato 14 miioni, non 11.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. glover_3713546 - 3 mesi fa

        LeccaValle indecente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

          Bella risposta, particolarmente esaustiva della sua capacità di ragionare. D’ora in avanti le risponderò allo stesso modo.
          LeccaPradé.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. glover_3713546 - 3 mesi fa

            Vai a dormire LeccaCorvo

            Mi piace Non mi piace
    2. m - 3 mesi fa

      ma che vuol dire? meglio un ceffone o uno schiaffo? Sono entrambe operazioni di mercato pessime. Non è che se Rasmussen è peggio di Lirola, allora bisogna applaudire Pradè

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. glover_3713546 - 3 mesi fa

    Prade` è il.miglior DS che si potesse prendere… nei 4 anni precedenti, ripartendo da zero, e dalle macerie di Corvino, ha portato 4 volte su 4 la Fiorentina in Europa una finale di Coppa Italia ed una semifinale UEFA…
    Con i suoi giocatori presi quasi tutti a parametro zero o a poco, Corvino ha incassato oltre 120 milioni, poi buttati nel cesso, per i bidoni che abbiamo in soprannumero…
    Cuadrado, Vecino, Kalinic, Marcos Alonso, Savic, Tatarusanu, Rossi, Pizarro, Aquilani, Toni, Borja Valero, Gonzalo, Salah… ecc

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. glover_3713546 - 3 mesi fa

    Sottil lo ha portato Prade` a gennaio 2016, dal settore giovanile del Torino…e anche Castrovilli è arrivato a febbraio 2016, per fare il Torneo di Viareggio, dove ha segnato due gol ed è stato il migliore…. Corvino è arrivato a Giugno 2016… fate i vostri conti.
    La Nazione è primatista di fake news

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

      “A partire dalla stagione 2016-2017 entra in pianta stabile nella prima squadra del Bari, disputando 10 incontri nel girone di andata di Serie B. Il 23 febbraio 2017 viene acquistato in prestito con obbligo di riscatto dalla Fiorentina.”
      Fonte Wikipedia.
      Chi è quello che diffonde notizie false, eh? Chi era il Ds della Fiorentina il 27 febbraio 2017? Corvino o Pradé?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. glover_3713546 - 3 mesi fa

        Su Wikipesdia puoi scrivere anche te una notizia,,, infatti non è affidabile… Sicuramente l’hai scritta te la fake news

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

          Vatti a vedere allora la rosa della prima squadra del Bari a settembre 2016 e vediamo se hai ancora coraggio di negare la realtà!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. glover_3713546 - 3 mesi fa

            Il giornalista Enzo Bucchioni tramite Twitter ha parlato della Fiorentina sul nuovo stadio e del giovane talento Castrovilli: “È vero che Castrovilli è stato acqustato da Corvino, però è stato solo il sancire di una road map tracciata da Prade’ che si accordo’ per primo con il Bari. Castrovilli in viola non è un colpo di Corvino. Non è così. È vero, almeno che in questo caso non ha fatto come con Hagi che fu preso da Pradé e lui lo mandò via. Non vorrei più sentire dire che Castrovilli l’ha scoperto Corvino perché non è così.

            Mi piace Non mi piace
    2. m - 3 mesi fa

      faccia anche lei i suoi conti. Lungi da me difendere quel caso umano di Corvino, ma Pradè prese Castrovilli in prestito solo per il Torneo di Viareggio del 2016 (marzo), senza poi andare ad acquistarlo e lasciandolo al Bari. Corvino lo preleva in prestito con obbligo il febbraio successivo, nel 2017.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SPIRITO VIOLA - 3 mesi fa

    Detto che Pulgar è stato scoperto e portato a Bologna da Corvino, credo che dobbiamo andarci piano prima di giudicare un DS sia che si chiami Corvino o Pradè.
    Quando sento parlare di Atalanta mi viene in mente che molti non notano che quando i giocatori la lasciano difficilmente rendono quanto facevano a Bergamo.
    Quindi non è il valore del giocatore in se stesso ma se inserito in una squadra che gira che ha automatismi.
    Io ho assistito a metà stagione di Miani giocatore che riusci a prendere il posto di Antognoni in maniera splendida, nonostante sia stato di livello molto inferiore perché aveva intorno una squadra che girava, con meccanismi oliati e chiunque inserivi ( se adatto al ruolo) rendeva come mai aveva fatto prima.
    Quindi diamo tempo a Pradè e Montella se la presidenza ci crede a costruire una squadra che abbia una sua identità e vedrete che inserendo 2 massimo 3 giocatori all’anno nei ruoli giusti potremmo fare come fa ora l’Atalanta.
    Ilicic da noi andava male lì è un idolo, e non è che il DS che l’ha venduto è un idiota o chi l’ha comprato un genio.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

      Ok, avere tempo, ma allora perché costruire l’ossatura della squadra su gente ultratrentenne (Caceres, Badelj, Boateng e Ribery) o su gente che conta i giorni che mancano a giugno 2020 (Chiesa)? Dov’è la programmazione in tutto questo? Per ora gli unici giovani che girano sono quelli portati da Corvino (Castrovilli, Vlahovic, Milenkovic) mentre gli acquisti per il futuro di Pradé (Lirola, Pulgar, Dalbert e Pedro) non stanno minimamente rendendo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tagliagobbi - 3 mesi fa

        Compri i giovani? Perché compri i giovani? Compri i “vecchi”? Perché compri i vecchi? Compri i maturi? Perché compri i maturi? Allora chi si compra???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. glover_3713546 - 3 mesi fa

        Castrovilli non lo ha preso Corvino…lo ha detto anche il suo ex allenatore in Primavera, Federico Guidi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

          “A partire dalla stagione 2016-2017 entra in pianta stabile nella prima squadra del Bari, disputando 10 incontri nel girone di andata di Serie B. Il 23 febbraio 2017 viene acquistato in prestito con obbligo di riscatto dalla Fiorentina.” fonte Wikipedia.
          Chi era il DS della Fiorentina a febbraio 2017?!
          Piantala di diffondere falsità.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. glover_3713546 - 3 mesi fa

            Su Wikipesdia puoi scrivere anche te una notizia,,, infatti non è affidabile… Sicuramente l’hai scritta te la fake news

            Mi piace Non mi piace
  7. Up The Violets - 3 mesi fa

    Corvino, per rispondere al redellamaratona, mercati di questo genere (o anche peggiori) ne ha fatti eccome, non a caso veniamo da una retrocessione evitata all’ultima giornata tramite biscottone. Che non è stata neanche l’unica, se pensiamo al 2011/2012. Quindi per cortesia evitiamo sterili e difficilmente proponibili revisionismi.

    Detto questo, se a calcio si gioca in undici e di acquisti validi ne sono stati fatti solo tre è la matematica, e non il giudizio opinabile di un tifoso, che spiega come il Pradè bis sia stato per ora un pressoché totale fallimento. Non solo per colpa sua, perché se Commisso e Barone più volte ne hanno avallato l’operato è evidente che le scelte di Pradè siano state frutto di una linea dettata dalla proprietà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Masai - 3 mesi fa

      non è questione di validi o meno…è anche una questione di idee! Ribery e Caceres saranno azzeccati si, però cosa ci costruisci? La coppia ribery/chiesa sarà un’operazione riuscita? se si lo sarà solo per quest’anno perchè il primo per forza di cose andrà a calare e il secondo chissà dove sarà! Lo stesso dicasi per caceres.
      I veri acquisti di costruzione di una progetto, lirola, pulgar, badelj?, pedro….sono costati tanto e per adesso sono nulla…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

      Corvino ha sbagliato tanto, ma ha anche preso tanti giovani di cui solo ora si vede qualche frutto (Castrovilli, Vlahovic, Dragowski, Milenkovic e sono curioso di vedere anche Terzic, Montiel e Zurkowski se mai Montella si degnerà di farli giocare). Secondo me Corvino paga il fatto di aver avuto una società alle spalle praticamente inesistente (checché ne dicano i DV, penso sia dal 2016 come minimo che volevano togliersi di torno la Fiorentina), un ambiente ipercritico nei suoi confronti (che non aiuta a lavorare serenamente) e un atteggiamento da parte sua sbagliato e supponente (il “Se non conoscete Maxi Oliveria è affar vostro” se lo poteva anche risparmiare sinceramente). Poi certo, ha fatto degli errori, ma ha anche preso dei buoni giocatori e molti giovani interessanti. Meritava la conferma? No, assolutamente. Quando arriva una nuova società, è giusto che faccia piazza pulita della gestione precedente, ma secondo me si poteva quanto meno tenerlo come responsabile del settore giovanile, visto che con i giovani ci vede lungo Corvino, inutile negarlo. Pradé invece non solo è arrivato con la boria di chi vuole prendersi una rivincita (su chi poi se abbiamo ancora ora pacchi della sua ultime gestione tipo Gilberto è un mistero), ma ha anche sbagliato una marea di acquisti, da Boateng (che non si capisce perché prenderlo se vuoi giocare con il 4-3-3) a Lirola (strapagato, è inutile negarlo. Il Sassuolo si sta ancora sfregando le mani), passando per un Dalbert che non si capisce perché prenderlo in prestito secco (della serie, se il giocatore gioca bene l’anno prossimo col fischio che lo rivedo con la maglia viola) e per un Badelj preso solo per fare un dispetto a Corvino, convinto com’era che il 99% degli osservatori si sbagliasse a considerarlo un ex giocatore (Tare sta ancora piangendo per aver perso il croato…). Se a tutto questo consideriamo l’esborso astronomico per un giocatore (Pedro) che, se mai sarà pronto, non giocherà prima di gennaio ed una primavera che prende un’imbarcata dietro l’altra (si parla tanto di giovani toscani, ma allora perché prendere Duncan, scatenando pure un polemica con il Liverpool? Se non fa la differenza in Primavera, qual è il senso del suo acquisto? Pregare che migliori nei prossimi anni? Alla faccia della programmazione!) penso che si possa dire che Pradé abbia per ora sbagliato tranquillamente il 90% delle scelte. Salvo solo Ribery e Caceres, sui cui devo ricredermi, ma non so quanto sia merito suo e quanto del procuratore di questi 2 giocatori, e in ogni caso non puoi parlare di annata di transizione e poi costruire la squadra su ultratrentenni, diventa un controsenso. Purtroppo quando a giugno criticavo questo ritorno, venni tacciato di Vedova dei Della Valle, quando invece sarebbe bastato andarsi a vedere la campagna acquisti dell’Udinese del 2018 per capire che riprendersi Pradé era stato un errore madornale, un errore che spero non duri a lungo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. glover_3713546 - 3 mesi fa

        Ma vai a dormire… parli di Gilberto che non è costato niente ed in Brasile ha fatto bene…s e ti faccio la lista dei bidoni di Corvino, ci vuole una giornata intera…son o oltre 120. E qualcuno e costato sopra gli 8 milioni, come Savio Nsereko, Cacia, Felipe, D’Agostino, Manuel Costa, Rasmussen, Maxi Olivera, ecc

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

          Continua pure ad inginocchiarti davanti al busto di Pradé modello Fantozzi allora, io ne faccio volentieri a meno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. glover_3713546 - 3 mesi fa

            Continua a leccare il deretano al patronno di Vernole… che così ti spedisce una dama di olio anche a te, come faceva con i vari giornalisti fiorentini a Natale… ahahah ahhah

            Mi piace Non mi piace
  8. simuan - 3 mesi fa

    …bilancio negativo oltre ogni ragionevole dubbio. Dargli in mano il mercato di gennaio significherebbe aggiungere il danno alla beffa. Da cacciare subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. redellamaratona - 3 mesi fa

    Mercato con grandi errori,non è stato sostituito Veretout presi 2 centrocampisti simili e non adatti a giocare insieme nel 4/3/3,inoltre non ci sono sostituti e poche alternative. Gli unici giocatori indovinati sono RIBERY e Caceres gli altri validi provengono dalla vecchia gestione.Non capisco inoltre perché abbiamo preso Dalbert in prestito secco.Tra gli errori metto la mancanza di una punta di esperienza e sicura.L’acquisto di Pedro può essere buono per il futuro ma non hai una punta da doppia cifra certa.Chiedo a Saverio perché non si critica apertamente l’operato del d.s,se Corvino, avesse fatto una campagna acquisti così senza veri investimenti tranne Pedro e con tanti errori le critiche si sarebbero sprecate.Io non sono certo un sostenitore della vecchia gestione,ma devo costatare che,se non altro, ha lasciato in eredità tanti talenti su cui costruire la Viola.Cari saluti Saverio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Masai - 3 mesi fa

    Il bilancio del pradè bis è ampiamente negativo! Se consideriamo la situazione societaria, i soldi non sono un problema….al livello del peggior Corvino!
    Poi siete proprio sicuri che considerato tutto, sia l’attuale rendimento che anche le prospettive future, l’operazione Ribery/Chiesa sia stata migliore di Simeone/Muriel?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. damci - 3 mesi fa

    Per ora molto discutibile.La cosa più preoccupante è la ricerca di Mandragora e De paul, insieme a quella di un altro esterno,che meno male sono andate a vuoto.Significa per me che Lui o Montella,o entrambi avevano un idea di squadra ed una percezione delle risorse già disponibili,assolutamente scadente.Ora è necessario che la smettano di difendere,ostinatamente le scelte sbagliate,guardando a quel che serve veramente ed alle risorse disponibili

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ViolaLuke - 3 mesi fa

    Pradè è il problema della Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy