Pjaca non è un acconto per Chiesa. Se Fede vorrà andarsene, è pronta un’asta

Pjaca non è un acconto per Chiesa. Se Fede vorrà andarsene, è pronta un’asta

L’arrivo del croato è slegato dalla possibile partenza del talento viola

di Redazione VN

Fra le voci di mercato si racconta che fra le motivazioni di arrivo a Firenze di Marko Pjaca ci sarebbe stato una sorta di accordo verbale secondo il quale qualora i viola decidessero di scommettere sul croato l’operazione potrebbe diventare una sorta di… acconto per l’eventuale arrivo di Federico Chiesa in bianconero. Vero? Solo una voce senza alcuna credibilità. Le voci che arrivano da Firenze la negano assolutamente. Se Chiesa dovesse chiedere di andarsene, cosa che per il momento non sarebbe successa, i viola sicuramente penserebbero a una sorta di asta. Federico è un talento europeo e può andare ovunque. Per altro raggiungendo, se così dovesse succedere, cifre formidabili, c’è chi sostiene fino a cento milioni di euro. Resta per adesso il fatto – scrive Il Corriere dello Sport – che Pjaca è a Firenze che deve dimostrare di essere tornato il talento di qualche tempo fa. Le partite che restano rimangono così la carta da giocarsi.

Violanews consiglia

Assenze ed equilibri: i nodi da sciogliere per non fallire gli obiettivi

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 5 mesi fa

    Io proverei Meli e Montiel, tanto in campionato è dura e poi a differenza di Pjaca sono nostri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. f.pesc_9116183 - 5 mesi fa

    articolo senza senso di una stupidita’ sconvolgente………………

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy