Nuova chance per Pjaca e Gerson: Pioli li lancia dal 1′ contro la Roma

Nuova chance per Pjaca e Gerson: Pioli li lancia dal 1′ contro la Roma

Dopo la doppia panchina a Torino il croato e il brasiliano sono chiamati a dare prova delle loro qualità

di Redazione VN
Marko Pjaca

Torna il tridente per come era stato immaginato in estate, con Pjaca accanto a Simeone e Chiesa. Adesso tocca al croato, che Dalic ha già convocato con la Nazionale maggiore balcanica in vista delle due gare di Nations League contro Spagna e Inghilterra, dare una scossa alla propria stagione. Di certo, una spinta in più gliel’avrà data anche il patron Andrea Della Valle, che è arrivato in città ieri mattina ed ha dedicato la giornata alla sua Fiorentina.

Nel mezzo, si legge su Stadio in edicola oggi, dovrebbe averla spuntata Gerson. Sembra aver superato al fotofinish Edimilson Fernandes: ora non può sbagliare. Con gli altri interpreti chiamati a scendere in campo dal primo minuto non ci saranno sorprese. Veretout si sistemerà al centro della manovra, mentre Benassi, da destra, avrà licenza di spingersi più avanti. In difesa gli interpreti saranno quelli che hanno giocato tutte le precedenti dieci partite.

Violanews consiglia

Sos Pjaca, Pioli chiede l’aiuto da casa. Ora la parola d’ordine è: “allegria”

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pizzo dorme - 2 anni fa

    …….sempre la stessa musica, ma quando capisci che è tempo perso? dentro Montiel e vlahovic e Gerson d’urgenza alla capitale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maurizio - 2 anni fa

    Sicuramente a questi due signori che sono arrivati inviola a fine agosto manchera’ la forma fisica per essere al livello delle tanto decantate virtù commentate da giornalisti e tifosi al loro arrivo… ma non credo che seppur recuperando la forma fisica possano fare miracoli… mi spiego nella Fiorentina e latitante il gioco collettivo cosa che ho visto in team minori ieri empoli ilgenoa e addirittura la spal contro la lazio nonché il sassuolo… Ho visto una bellisima Viola pimpante e collettiva a san siro soprattutto nel secondo tempo… una viola grintosa precisa nei passaggi e nelle triangolazioni una viola che faceva ben sperare nel proseguio… ma dopo quella partita anche nelle vittorie il gioco si e smarrito.. sono tornati a quel tanto odioso e inguardabile palla indietro.. e nell’ostinazione di non voler dribblare neppure un uomo con la paura di perdere palla…. Quindi ritengo che sia compito del buon Pioli rimettere al centro della viola il gioco come quello visto a san siro che faceva stropicciare gli occhi di incredulita’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy