Nessuna rivoluzione per Torino, ma le seconde linee scalpitano

Pioli e i dubbi su Gerson e Pjaca

di Redazione VN

Stefano Pioli non effettuerà nessuna rivoluzione tattica per la partita di domani sera contro il Torino. Avanti, dunque, con il 4-3-3. Il tecnico, comunque, ha già messo in preallarme alcuni giocatori, nel caso qualcuno non dovesse superare l’esame granata. Il riferimento, scrive La Nazione, è soprattutto a Pjaca e Gerson. Anzi, nel caso dell’ex giallorosso, il ritorno di Benassi fra i titolari potrebbe convincere Pioli a cambiare subito uno dei volti del centrocampo, rinviando così l’attesa dei giorni migliori di Gerson proprio di una settimana, quando la Fiorentina andrà a incrociare la Roma.

Per quanto riguarda la fascia, Mirallas scalpita, tanto da essersi proposto anche come attaccante. Anche Eysseric è consapevole di potersi giocare nuove chance,. Così come a centrocampo, ma in veste di centrale intenditore, a reclamare spazio è Dabo. Fra l’altro il possibile innesto del francese permetterebbe a Pioli di rilanciare anche Veretout alla… ’vecchia maniera’.

vnconsiglia1-e1510555251366

VIDEO VN – Milenkovic: “Tra me e Pezzella ha avuto la peggio lui. Col Torino è uno scontro diretto”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Staffa - 2 anni fa

    perchè modificare un ingranaggio ottimamente oliato…giocatori fuori ruolo, giocatori bolliti che non rendono, modulo tattico che non funziona..

    Mr. Yes Man va avanti per la sua strada e non cambia nulla nella speranza di un barlume di luce dei suoi…

    la domanda è…quanto ci metterà ancora la società a capire che questa meravigliosa persona a livello umano non è altrettanto brava come allenatore?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy