Montella, l’okay di Commisso il regalo di compleanno. “E al Milan fu più vittima che colpevole”

Da Milano a Firenze, adesso ha l’occasione per riscattarsi definitivamente. Con la fiducia di Commisso, Montella può ripartire

di Redazione VN

Vincenzo Montella compie oggi 45 anni, e invece di essere a spasso come tanti suoi colleghi, può preparare con rinnovata fiducia la Fiorentina che verrà. Sì, perché come scrive Alberto Cerruti su La Gazzetta dello Sport, la conferma del contratto non era affatto scontata ma il nuovo presidente Commisso non ha ceduto alla tentazione di cambiare tutto dopo l’addio di Corvino, per chiamare Gattuso con la scusa delle stesse origini calabresi. Chi arriva ha il desiderio legittimo di scegliere il “suo” allenatore, se non lo ha fatto è perché nell’incontro a New York è scattato il feeling giusto. Adesso Montella non ha più alibi, ma anche l’occasione per prendersi una meritata soddisfazione (anche sullo stesso Gattuso) potendo ricominciare a lavorare da luglio. Al Milan fu più vittima che colpevole, della folle campagna acquisti targata Fassone-Mirabelli, e nonostante tutto è riuscito a vincere l’ultimo dei 29 titoli dell’epopea Berlusconi. E’ stato anche l’artefice della valorizzazione di Patrick Cutrone, adesso vuole provarci con Chiesa.

vnconsiglia1-e1510555251366

Milan, fra due giorni l’offerta ufficiale per Veretout. La Fiorentina…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy