Montella, il futuro resta in bilico: due ipotesi concrete in caso di esonero

Montella, il futuro resta in bilico: due ipotesi concrete in caso di esonero

La panchina di Montella scricchiola e non poco

di Redazione VN

La situazione di Vincenzo Montella è in bilico, con quattro sconfitte consecutive che mettono il tecnico campano al muro. Commisso non ci sta, e se contro l’Inter e la Roma non vedrà la reazione desiderata, oltre che i risultati, potrebbe pensare di esonerare  il tecnico e scegliere un traghettatore per il resto della stagione. Secondo quanto riporta La Repubblica, le possibilità sono concrete sono due, e portano a due ritorni, Cesare Prandelli o Beppe Iachini per traghettare la squadra viola fino alla prossima stagione.

Attacco viola, allarme rosso. Il problema della Fiorentina è davanti

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. postino - 4 mesi fa

    Caronte..come traghettatore..nell’inferno.viola!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gibstudi_9758289 - 4 mesi fa

    Quella dei traghettatori mi pare più un’idea giornalistica tanto per fare titoli.
    Che senso ha prendere uno che poi a Giugno va via e che autorità può avere verso la squadra?
    Bisognerebbe fosse un personaggio veramente autorevole e con due p…e grosse così, ma allora non si accontenterebbe di pochi mesi di contratto.
    Dunque se l’obiettivo è ad esmpio Spalletti o chi per lui meglio fare un pianto e un lamento ora, tirare fuori i soldi magari transando con l’Inter e partire subito con un programma a lunga scadenza.
    Il nuovo allenatore potrebbe approfittare di questi mesi anche per valutare meglio la rosa in vista del mercato di Giugno.
    Secondo me meglio “turarsi il naso” e andare fino al termine con Montella che un doppio cambio (ora e a Giuno) che scombussolerebbe ancor di più l’ambiente.
    Certo se resta Montella ci vuole un bel discorsetto del Presidente ai giocatori che non si facciano venire in mente giochini strani come ai tempi del campionato della retrocessione con Cecchi Gori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. 29agosto1926 - 4 mesi fa

    Mi immagino Iachini che dice a Ribery come deve giocare………………….. se non ci fosse da piangere mi verrebbe da ridere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cosimo de' Medici - 4 mesi fa

      Però a Iachini, prima di mandarlo a quel paese, ci pensa 2 volte.
      Montella, ormai, lo manda anche il giardiniere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gianni - 4 mesi fa

    Io credo che la situazione sia più complessa di quanto si voglia far credere. Premesso che anche mio parere GATTUSO abbia rinunciato perché non c’è stoffa e quella poca non è tutta disponibile a dare il massimo. Imvece il Napoli è tutto diverso, quindi la sua scelta e condivisibile. Per il nuovo tecnico so tratta di trovare un tecnico gradito allo spogliatoio non tanto alla dirigenza, perché credo che gran parte del male dipende dallo spogliatoio che fin da subito non ha accettato Montella, CHIESA potrebbe essere un esempio, Pezzella pure. Ormai si tratta solo di salvare il salvabile con un occhio al prossimo campionato, magari senza Prade’, Montella lo di per scontato perché nelle prossime due partite non farà neppure un punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nicco - 4 mesi fa

    Se riusciamo a prendere un allenatore che possa proseguire anche nel futuro cioè Spalletti o emery allora cambierei a prescindere dai risultati, se devo prendere iachini ragazzi tengo Montella il buon Beppe ha collezionato più esoneri che altro, sarà 10 anni che nn fa una stagione decente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Outsider - 4 mesi fa

    No ai traghettatori. Quest’anno l’obiettivo è salvare la pelle, ma soprattutto prepararsi al prossimo mercato estivo per fare una squadra competitiva davvero. Se aspettiamo l’allenatore definitivo a Giugno, avranno di nuovo l’alibi della fretta e dell’ambientamento. Facciamoci trovare pronti una volta tanto e vediamo di che pasta è fatta la società. Io sono piú preoccupato di Pradè che del prossimo allenatore, finché c’era Macia riusciva a coprire le magagne, adesso il re è nudo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cosimo de' Medici - 4 mesi fa

      Non sono d’accordo per niente.
      Prendere un allenatore anche per la prossima stagione è deleterio: metti Spalletti, Pochettino o Allegri ad allenare questa squadra di Pellegrini e, difícilmente, arrivi ai 40 punti.
      Prendere un traghettatore che Montella non ha più banane, cacci Pradè dopo il mercato di gennaio, fai questi 40 punti e, con calma, ad aprile devi avere già in mente DS e allenatore con i quali pianificare gli acquisti che devi fare entro fine giugno massimo.
      In ritiro devi andarci con l’80% della rosa fatta.
      Questa è programmazione: Lazio, Atalanta, Roma e Inter fanno così, e i risultati sono alla luce del giorno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy