Mercato fino al 31 gennaio: ora deve decidere la Serie A

Gravina: “Se la Lega dice sì, mando la richiesta alla Fifa”

di Redazione VN
Calciomercato

Alla fine, sul tavolo resta qualche fuoco inesploso. La proroga della chiusura del calciomercato al 31 gennaio – scrive La Gazzetta dello Sport – è un cerino che torna nelle mani delle società di A, che domani in assemblea dovranno contarsi e capire se sono davvero tutte d’accordo (la Juventus, sembra decisamente no). L’impegno del presidente federale Gravina c’è. “Se la Lega mi darà la sua disponibilità, invierò subito la richiesta alla Fifa“. La norma sui vivai è ancora un embrione: le linee guida ci sono, l’intesa tra le componenti perché diventino un testo definitivo no. Gravina ha preso tempo fino a gennaio, intanto il sottosegretario Giorgetti ha mantenuto i patti: ieri è stato depositato in commissione Bilancio al Senato un emendamento che rinvia l’introduzione della norma governativa al 2021 e dimezza al 5% la quota dei diritti tv da distribuire in base al minutaggio dei giovani del vivaio. Nulla di fatto dal governo, invece, sulla questione sponsorizzazioni dal betting: sparito dal Milleproroghe il rinvio di sei mesi dell’introduzione del divieto, che a questo punto dovrebbe scattare da gennaio. Nemmeno la nomina di Marco Brunelli a nuovo segretario generale della Figc si può ancora dare per ufficiale. Questione di ore, in questo caso: domani con il via libera dell’assemblea di A sarà cosa fatta. “Ci sono tutti i presupposti per chiudere l’operazione: Brunelli ha professionalità e qualità umane indiscusse”, assicura Gravina.

vnconsiglia1-e1510555251366

Vlahovic, no alla cessione definitiva. Eysseric in partenza, situazione complicata per Thereau

St. Juste: ecco la formula. Per il centrocampo torna di moda Zurkowski

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy