Mercafir, il futuro dipende da Toscana Aeroporti e Commisso: la situazione

Mercafir, il futuro dipende da Toscana Aeroporti e Commisso: la situazione

Due incontri in programma per Nardella

di Redazione VN

Il futuro della Mercafir è chiaro ed è nel segno della riqualificazione, mancano le certezze sul luogo e sui tempi del trasloco. La rinascita è bloccata dallo stop al masterplan dell’aeroporto, che a cascata ha fermato anche il passaggio di proprietà a Toscana Aeroporti dei terreni di Castello, che al momento sono ancora di Unipol. Da Palazzo Vecchio spiegano che il progetto continuerà e saranno decisivi gli incontri che il sindaco Nardella avrà sia con Toscana Aeroporti, sia con Rocco Commisso, nuovo proprietario della Fiorentina, per capire le sue intenzioni sul nuovo stadio. Lo scrive La Nazione.

Violanews consiglia

De Rossi, il retroscena: cercato anche dalla Fiorentina, ma…

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio62 - 5 mesi fa

    Lo spostamento della Mercafir era reso necessario solo dalle esigenze di costruire annessi allo stadio, per costruire lì il solo stadio e relativi parcheggi il posto c’è abbondantemente. Poi se non si può costruire uno stadio senza legarlo a strutture ricettive che ripaghino dell’investimento, mi taccio! Ma a volumetrie lo stadio ci starebbe senza problemi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Parpol - 5 mesi fa

    L’area di Castello è maledetta, oppure ci vogliono lucrare in troppi. Il bene comune non è di questo mondo. La cosa che mi fa rabbia è che un progetto viene dichiarato a norma ed attuabile da una commissione e completamente fuori dalla grazia di Dio da un’altra, ad anni alterni. Non si arriverà mai a niente purtroppo e lo dico con rammarico. Non si tratta di destra o sinistra ma di sistema Italia. Se Commisso vuole fare lo stadio può solo farlo dove è possibile già adesso, dove ci sia un piano regolatore che preveda anche un impianto sportivo con quelle cubature, comprando il terreno e edificarlo a sue spese. Tutto questo dentro il comune di Firenze non c’è, ormai lo hanno capito anche i sassi. Quindi o Campi o Sesto.
    Se i vari Michelangelo, Brunnelleschi, Vasari fossero nati oggi non avrebbero costruito niente, ne sono sicuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. batigol222 - 5 mesi fa

    Cercano qualcuno che paghi i 20 milioni dello spostamento della mercafir… e forse l’hanno trovato. Sempre che Rocco non sia più intelligente e decida di fare lo stadio fuori dal comune di firenze, lasciando la mercafir com’è

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy