Manuel il freddo gela la sua Firenze, senza bacio sulla maglia

Manuel il freddo gela la sua Firenze, senza bacio sulla maglia

Si era sparsa la voce che Pasqual avrebbe baciato la maglia dell’Empoli dopo la rete su rigore

di Redazione VN

Su La Nazione si parla del rigore calciato da Manuel Pasqual all’ultimo minuto di gara. “Se sei una persona sincera, un professionista vero anche al novantesimo hai la freddezza necessaria per calciare (e segnare) un rigore contro il tuo passato, per salvare il tuo presente. Chissà cosa è girato nella sua testa quando ha preso il pallone e lo ha piazzato sul dischetto. E’ proprio vero che non si deve aver paura «di tirare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore», ma lo si giudica «dal coraggio dall’altruismo e dalla fantasia», come spiegava De Gregori nella sua «Leva calcistica del ’68»”. Si parla poi del bacio sulla maglia dell’Empoli, ipotesi smentita in serata dallo stesso giocatore intervenuto a Rtv38 nel corso della trasmissione 38sport.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 66ULTRAS - 3 anni fa

    sempre forsa viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ziomario - 3 anni fa

    Pasqual come riserva sempre meglio di Olivera e Milic. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Xela - 3 anni fa

    Bah, io l’ho visto il bacio dalla curva ferrovia. poi se invece si stesse pulendo il naso moccicoso non lo so, ma il gesto l’ha fatto! cmq nn mi arrabbierei troppo con pasqual. non era qualcosa contro i tifosi ma al massimo contro la società per far capire che in una squadra non basta comprare terzini che nei test corrono più velocemente o recuperano il fiato dopo 10 secondi. in una squadra servono personalità importanti. a me questo preoccpua molto dato che corvino queste cose non le valuta riempiendoci di mezzi giocatori delle nazioni più sperdute.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy