L’illusione è viola, la finale della Dea. Atalanta ormai una realtà

L’analisi del CorSport su Atalanta-Fiorentina: gara in dubbio solo all’inizio

di Redazione VN

La mareggiata nerazzurra è stata troppo impetuosa e ha finito per schiacciare la Fiorentina, è stato il trionfo di Gasperini e del suo gioco fatto di intensità, coralità e fisicità, un mix inglese che lo sta spingendo in zona Champions Così scrive stamani il Corriere dello Sport – Stadio, secondo cui il progetto dell’Atalanta è troppo più avanti di quello della Fiorentina. I nerazzurri hanno messo in dubbio la qualificazione alla finale solo all’inizio quando, complice un approccio sbagliato, ha permesso alla Fiorentina di portarsi in vantaggio con Muriel perché non si aspettavano gli ospiti subito così aggressivi e con il baricentro alto: ma quello dei padroni di casa è stato un passaggio a vuoto durato pochi minuti. Il pari su rigore di Ilicic aveva ristabilito il fattore campo, e nella ripresa dopo aver sfiorato due volte il raddoppio, lo ha trovato grazie a un erroraccio di Lafont su conclusione non irresistibile di Gomez. La Fiorentina a quel punto era costretta a segnare due reti per passare il turno e non è riuscita a fermare il volo di un’Atalanta ormai diventata una realtà del grande calcio italiano.

vnconsiglia1-e1510555251366

La MoViola: Atalanta, rigore ok. Dubbi nel finale per un braccio largo di Zapata

Game over: Lafont cancella le speranze di qualificazione. E ora sarà resa dei conti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy