L’esercito dei 113 esuberi della Serie A. E la Fiorentina ne ha più di tutti

L’esercito dei 113 esuberi della Serie A. E la Fiorentina ne ha più di tutti

I viola devono ancora cedere una decina di giocatori che non rientrano nel progetto. Ma la Serie A è piena di casi simili

di Redazione VN

Vi proponiamo alcuni passaggi dell’articolo de La Repubblica edizione nazionale in cui si parla di esuberi:

Il numero dell’emergenza in Serie A è il 113. Un esercito di calciatori che si allenano con i compagni (quasi sempre), fanno la doccia, partecipano alle riunioni tattiche, ma non giocheranno mai. Gli allenatori farebbero volentieri a meno di loro, le società da qui al 2 settembre proveranno in ogni modo a sbarazzarsene. Nell’elenco, carneadi come il romanista Coric, che il tecnico Fonseca non ha mai impiegato nemmeno in amichevole, ma pure stelle come l’isolatissimo Icardi, capitano ideale della squadra di chi è fuori dai giochi. Una specialità in cui domina la Fiorentina: 10 uomini da piazzare più Giovanni Simeone, che a Montella non piace granché. Potrebbe prenderlo il Cagliari che deve pure trovare casa a 8 giocatori superflui. Parma e Lazio, 7 uomini in eccesso, non è che sorridano. Solo il neopromosso Brescia non spreca un euro: zero esuberi tra i 25 in organico. Se gli allenatori lamentano la difficoltà di lavorare con rose troppo larghe, le società si preoccupano dei conti: i 113 calciatori di troppo hanno stipendi annuali superiori ai 200 milioni, tasse comprese.

CALCIOMERCATO SERIE A: TUTTI GLI AFFARI GIA’ CONCLUSI

 

Le montagne russe del mercato di Pradè: adesso sotto con il colpo da novanta

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. damci - 5 giorni fa

    Per Pepito4ever e guxmix,forse è vero e giustoquanto affermate,ma dovreste considerare anche che Dragowsky,Milenkovic,Pezzella,Vlahovic,Montiel,Castrovilli ed anche Biraghi,oltre a Sottil(dal Torino)),sono stati acquistati aprezzi,che ora rappresentano dalla metà ad un quinto del valore di mercato attuale.Dovendo acquistare a basso prezzo è molto più facile sbagliare,magli errori pesano poco per la società.Io a Corvino rimprovero l’acquisto di Simeone,grave e pesante errore,ma gli riconosco anche importanti scoperte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bati - 5 giorni fa

    Repubblica Firenze scrive: ” 10 uomini da piazzare più Giovanni Simeone, che a Montella non piace granché “. Scrivere così anzichè 11 esuberi, denota una evidente contrarietà al fatto che Simeone sia sul mercato e di conseguenza a Montella. Mi auguro che il giornalista si spacci per amico o fan personale di Simeone piuttosto che esperto di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pepito4ever - 5 giorni fa

    grazie Corvino!!!!!!! e Corvino disse:”per me rinunciare al contratto fino al 2020 è stato un bagno di sangue…..”.
    E io dico: caro Corvino il bagno di sangue lo hai lasciato te in eredità a Rocco con tutti i bidoni che nessuno vuole e il rinnovo a Salifu inspiegabile a marzo scorso!
    E ti davano 1 milione l’anno netto i DV, ripeto 1 milione l’anno netto per il lavoro che hai fatto. Bagno di sangue….Buffone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. guxmix - 5 giorni fa

      Purtroppo é molto facile da spiegare i rinnovi e soprattutto gli acquisti inutili delle varie sessioni di mercato non solo Corviniane..basta vedere chi sono i procuratori di questi giocatori e a quale orbita professionale appartengono…soprattuto se lavori per una società alla quale non interessa fare calcio da almeno un lustro ..
      se sei il direttore sportivo con pieni poteri con l’unica limitazione riguardante il bilancio in nero …a quel punto che ti frega…? Fai l’interesse tuo..dei tuoi parenti e compari e prendi cartellini e contratti di giocatori non necessariamente funzionali al progetto (anzi..)Questi spiega anche perché il mago di Vernole ha fatto piazza pulita di TUTTI i giocatori acquistati nella gestione precedente alla sua in tutte e due i suoi incarichi alla Fiorentina…e anche piuttosto in fretta, riempiendo la rosa di giocatori sconosciuti inutili e con contratti anche se non particolarmente onerosi ma sicuramente a lunga scadenza…un giochino bello redditizio direi, tra commissioni percentuali e diritti di rinnovo ecc..questo é risaputo nell’ambiente e infatti Joe Barone ha subito provveduto a liquidarlo senza tante cerimonie..

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy