Le tre ipotesi di gestione della Viola: dal Kuwait all’advisor. E quel consiglio a De Laurentiis…

Le tre ipotesi di gestione della Viola: dal Kuwait all’advisor. E quel consiglio a De Laurentiis…

Tre scenari che potrebbero uscire dal CdA della Fiorentina in merito al passaggio di proprietà

di Redazione VN

In queste ore qualcosa si sta muovendo qualcosa sul fronte societario e le mosse ufficiali nel CdA offriranno una lettura più chiara di uno stato dell’arte che ora lascia aperte tante ipotesi. Come riporta La Nazione, la prima è la redistribuzione delle cariche, in modo da renderle funzionali all’iter della cessione (le voci si sommano, compresa quella di un fondo del Kuwait che ha avuto contatti a Palazzo Vecchio in un’occasione istituzionale): scenari comunque ad ampio respiro e gestione ordinaria del club da mantenere. Seconda ipotesi: gli azionisti di maggioranza dichiareranno ufficialmente la volontà di passare la mano facendo riferimento ai rapporti non ricostruibili con Firenze. Sarà conseguente l’ufficializzazione di un advisor. Terzo scenario: i Della Valle potrebbero formalizzare il loro distacco da Firenze in attesa di acquirenti, aggiungendo al boarding un manager esterno al gruppo per gestire il club con un’impronta finanziaria. Resiste sempre il nome di Pierpaolo Marino, che in passato – sarà un caso – fu indicato nel 2004 dallo stesso Diego Della Valle a De Laurentiis per la costruzione del Napoli.

Violanews consiglia

Secco: “Fiorentina made in USA? Imprenditori italiani immobili, giusto che arrivino figure dall’estero”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 4 mesi fa

    E volete che non ci tocchi un sei mesi di gestione finanziaria di un manager esterno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SPIRITO VIOLA - 4 mesi fa

    Sarebbe un sistema come Boniperti con gli Agnelli oppure Baretti con Pontello dal 86 al 87 anno in cui morì.
    Praticamente la proprietà continua a mettere il capitale dando le linee guida ma tutto dipende dalle gestione di quella persona incaricata.
    La proprietà demanda tutte le scelte a questa persona che deve essere per forza una persona di calcio.
    Lo potrebbe fare una persona come Marino oppure Galliani e altri altrettanto validi che però conosco meno.SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. batigol222 - 4 mesi fa

    Cioè fate capire a un profano questa cosa: cosa cambia tra far gestire la società a cognigni e corvino con supervisione finale dei della valle oppure farla gestire a un altro manager esterno che gestisce chi attualmente gestisce. Gestione di tipo finanziario, perchè ora com’era? E mi vogliono dire che dopo aver nominato un manager esterno i della valle si tappano gli occhi e non danno più direttive o controllano i conti? Ma di che stiamo parlando

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. lapis - 4 mesi fa

    Niente: peraltro quello che sta nella testa dei più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. violadasessantanni - 4 mesi fa

    Spero di sbagliare ma, ripeto, venerdì ne sapremo quanto oggi e la faccenda della vendita della viola andrà avanti fino allo sfinimento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Unsenepoppiu - 4 mesi fa

      Purtroppo sono d’accordo con te.
      Penso anch’io che venerdi sarà come un minuto dopo la fine della partita .
      Cioè il niente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy