Le scorie della Coppa Italia e i segnali che non arrivano. La buia notte della Fiorentina

L’eliminazione dalla Coppa ha lasciato strascichi evidenti

di Redazione VN

Metteteci tutto, da un finale di stagione senza stimoli a una serata da dimenticare, dalla contestazione sugli spalti a un’eliminazione dalla Coppa Italia che evidentemente qualche scoria l’ha lasciata. Sono questi, secondo Repubblica, i principali ingredienti della serata da dimenticare per Montella e i suoi. C’era la voglia di tornare alla vittoria per dare un po’ di serenità a un ambiente bisognoso, specialmente dopo le ventilate ambizioni di rilancio della proprietà e la possibile chiusura a una partenza di Chiesa. Invece, tutt’altro: la squadra scesa in campo ieri sera contro il Sassuolo ha certificato un morale spento dalla gara di Bergamo e un dodicesimo posto in classifica a pari del Cagliari. L’unica buona notizia, conclude il quotidiano, è che manchino solo quattro gare alla fine.

Violanews consiglia

Il Franchi deserto e la contestazione: tutti nel mirino durante Fiorentina-Sassuolo

Fiorentina, crisi senza fine: la barca è alla deriva

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alan1971 - 2 anni fa

    Dunque… per 2 mesi hanno fatto schifo facendo 4 pt. in 8 partite, perdendo con Frosinone ecc, perchè “stavano pensando a Bergamo”….
    Adesso fino alla fine faranno schifo perchè “ci sono le scorie post-Bergamo”…..

    Ma questi mammiferi che dovrebbero fare una sola cosa nella vita – dare pedate ad un pallone – hanno mai lavorato in vita loro, diciamo per mezzo minuto?…
    No, perchè, capiamoci…: se nella vita reale ti danno un lavoro da fare tra 2 mesi, non è che ti gratti i marroni fino a quella data e poi ti servono mesi per riprenderti, dopo che l’hai fatto (male, per giunta, visto che a Bergamo sono stati presi a pallate).

    Il problema è solo una: la mancanza di una società che prenda i suddetti per le palle (ammesso le abbiano) e li costringa a sputare napalm ad ogni partita.
    Vedi Juve, che nonostante vinca scudetti e coppe tutti gli anni, se sbaglia mezza partita si ritrova ad allenarsi alle 7 del mattino sotto la neve. Ma d’altronde, quando punti al 7° posto per ordine societario, significa che i primi a sbattersene stanno nelle Marche.

    Alla fine, come sempre, gli unici a cui frega qualcosa sono i tifosi… proprietà, dirigenza, allenatore e giocatori cambiano, a restare ed incazzarsi sono solo i tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 2 anni fa

      .. mi fai ricordare le parole di Allegri su Bernardeschi che non si impegnava, le ricordi? “Ehi! qui non siamo alla Fiorentina”

      http://www.violanews.com/video/video-allegri-se-la-prende-con-bernardeschi-dopo-un-errore-qui-non-siamo-alla-fiorentina/

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy