Lafont e gli altri: le impressioni sui nuovi arrivati. Bene la prima ma per l’Europa servono conferme

Lafont e gli altri: le impressioni sui nuovi arrivati. Bene la prima ma per l’Europa servono conferme

Da rivedere il portiere francese, mentre convincono Edimilson Fernandes e Gerson. Giudizio rimandato su Norgaard, aspettando Pjaca e Mirallas

di Redazione VN

Analisi dei volti nuovi scesi in campo contro il Chievo all’interno dell’edizione locale de La Repubblica. In tre sono scesi in campo dall’inizio. Lafont non è stato particolarmente impegnato, anche se c’è da rivedere qualcosa  dal punto di vista stilistico sulle uscite e sulle respinte. Ci sarà tempo e modo di affinare le sue caratteristiche. Edimilson Fernandes è uscito dal campo tra gli applausi: è il giocatore viola che, insieme a Pezzella, ha recuperato più palloni. Sarà interessante vederlo all’opera anche nel suo ruolo naturale (mezzala). Molto bene anche Gerson, autore di un gol e di un assist, oltre ad aver propiziato la rete di Benassi.

Giudizio rimandato invece per Norgaard, entrato nella ripresa. Nella testa di Pioli è lui il vice-Veretout davanti alla difesa, ma il danese avrà bisogno di un periodo di ambientamento. Il ballottaggio con Fernandes resta, anche perché soltanto prendendo le misure in partita potrà accelerare i tempi di inserimento. Infine i due esterni di attacco: Pjaca e Mirallas. Entrambi acciaccati ma in pieno recupero in vista dell’Udinese. Il talento di Pjaca, entrato negli ultimi 15’, non si discute. Sulla carta sarà lui il titolare insieme a Chiesa e Simeone. Semmai saranno da valutare le condizioni fisiche del croato. Mirallas, domenica scorsa in tribuna, parte come alternativa di esperienza nell’ottica della competitività richiesta da Pioli all’interno del gruppo.

Violanews consiglia

Pjaca, parola d’ordine pazienza. Ma contro l’Udinese punta già a una maglia da titolare

Calabrese scrive: “Nella vecchia Serie A la Fiorentina si ribella. Solo il Lille più giovane in Europa”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Burlamacchi - 1 anno fa

    Su Norgaard tutto come previsto. Ma d’altronde gli servirà tempo.
    Era evidente non fosse paragonabile a Badelj.

    Sorprendente invece l’impatto di Fernandes. Soprattutto visti i pochi allenamenti con la squadra. Col passare delle settimane crescerà ulteriormente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy