La squadra butta tutto all’aria, la società brucia il progetto con arroganza: il capolavoro di un calcio senza idee

La squadra butta tutto all’aria, la società brucia il progetto con arroganza: il capolavoro di un calcio senza idee

Il k.o. di ieri spinge Montella ed i suoi all’inferno dopo una stagione incredibile, assurda

di Redazione VN
Della Valle

Analisi impietosa ma obiettiva quella firmata Giuseppe Calabrese su La Repubblica. La gara del Tardini, in cui una Fiorentina triste e inutile si fa fregare da un Parma più deciso, cattivo e che ci ha creduto di più, viene definita “il capolavoro di un calcio abborracciato e senza idee. Il k.o. di ieri spinge Montella ed i suoi all’inferno dopo una stagione incredibile, assurda, partita con ambizioni europee e finita con uno scontro diretto domenica al Franchi contro il Genoa. In palio c’è la serie A, roba da non credere: se Prandelli vince, la Fiorentina potrebbe retrocedere. Un qualcosa di impensabile fine a pochi mesi fa, eppure, oggi, drammaticamente vero.

E drammatica è anche la pochezza di idee e di gioco della Fiorentina: oltre ai legni e a qualche opportunità divorata da Simeone si è vista soltanto tanta approssimazione. Brutta storia questa, ma forse è il finale che si merita una squadra capace di buttare all’aria tutto e una società che ha bruciato il suo progetto per presunzione e arroganza. Ieri è soltanto arrivato l’ultimo schiaffo a una squadra sbandata e senza leader, che Montella non ha saputo raddrizzare. Nemmeno ieri, che serviva più testa che gambe, più cuore che tecnica perché certe sfide si vincono anche con il coraggio e la convinzione. Niente, la Fiorentina ha sbattuto contro se stessa e i suoi limiti. SPENTA E ABULICA: ORA LA FIORENTINA TREMA DAVVERO

Violanews consiglia

Suicidio di gruppo a Parma: Fiorentina, contro Prandelli o la vita o la B

Questo è un incubo: contro il Genoa sarà spareggio. E i giocatori piangono

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14014713 - 4 mesi fa

    Con questa società non c è più fine al peggio,ci hanno riempito di record in negativo.Eppure nonostante la paura c è solamente una probabilità per retrocedere.Ma la paura è che con i fratellini non c è proprio mai fine al peggio! Preghiamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Contro UE - 4 mesi fa

    Perché non tremano Gnigni e il mago di Vernole? La proprietà a Parma doveva essere presente! Con il Genoa il signor Diego dovrebbe aprire i cancelli dello stadio ed entrare per primo….comunque vada, qualche giornalista e’ già salito sul carro, altri arriveranno, la vostra storia a Firenze e’ finita…..
    VIA I DV DA FIRENZE!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. woyzeck - 4 mesi fa

    È tutto vero. Montella ora ha un’unica possibilità per domenica, essere furbo e lucido. L’imperativo deve essere di non fare giocare il genoa che è forse l’unica squadra più scarsa di noi e che non riesce in alcun modo a creare gioco: quindi un bel catenaccio e contropiede dovrebbe essere l’ideale. Se invece pensa di giocarsela ancora una volta nello stesso modo, il pericolo diventa enorme perchè noi un gol lo prendiamo sempre ma di farne non se ne parla nemmeno a giocare con le mani (Simeone fa addirittura rimpiangere il Tanque Silva…)….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. zachini - 4 mesi fa

      Montella che fa giocare Dabo sulla fascia…gli chiediamo intelligenza tattica…
      E’ un ossimoro…

      Vdz

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. CippoViola - 4 mesi fa

        Sono d’accordo ma sarebbe un problema anche che ci sia tra le scelte Dabo non ti pare?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy