La Roma è alle prese con il rebus Dzeko: in Champions vola, in A stenta

La Roma è alle prese con il rebus Dzeko: in Champions vola, in A stenta

Il centravanti bosniaco fatica a trovare la via del gol in campionato, e i suoi precedenti a Firenze non sono incoraggianti per i giallorossi

di Redazione VN

Chirurgico in Champions, assonnato in Serie A. Nei confini nazionali, almeno sin qui, Edin Dzeko si è fatto notare più per i gesti di nervosismo che per la qualità sul campo. Le percentuali parlano chiaro. Nelle prime 9 partite giocate in campionato, Dzeko ha calciato con una efficienza realizzativa pari al 4,6%, mentre nelle prime 3 partite giocate in coppa è salita al 41,7%.

Eppure la Roma ha cominciato a giocare con il 4-2-3-1 anche per assecondare le sue inclinazioni, si legge su Stadio oggi in edicola. Dzeko si sente meno isolato con un trequartista che sappia liberarlo al tiro e/o portargli via un difensore dai paraggi. La speranza dei romanisti è che la Fiorentina riesca a stuzzicarne l’entusiasmo, anche se al Franchi, nelle precedenti visite, non è mai riuscito a segnare.

Lo scorso anno, dopo la decima giornata, Dzeko aveva festeggiato 7 gol, dunque 5 in più. Se la Roma vuole rimanere sul carro più caro a Dzeko, appunto la Champions League, è proprio al suo lunatico centravanti che chiede aiuto per recuperare posizioni in classifica.

Violanews consiglia

Simeone l’ammazza-grandi: contro la Roma per interrompere il digiuno

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy