La notte di Bergamo come punto di svolta, ma anche di ri-partenza: credici, Fiorentina

La notte di Bergamo come punto di svolta, ma anche di ri-partenza: credici, Fiorentina

La partita di stasera è fondamentale per mille motivi, l’obiettivo della squadra viola è compiere l’impresa

di Redazione VN

Stasera la Fiorentina si gioca tanto, tantissimo. Non solo per l’immediato, ma anche per il suo futuro. La Coppa Italia, infatti, poterla vincere e toccare con mano, secondo l’edizione fiorentina de La Repubblica potrebbe rappresentare quella scintilla utile a tutto l’ambiente per andare avanti con un po’ più di serenità. Da una parte i tifosi, dall’altra la dirigenza. Una fetta del tifo gigliato ha deciso di rompere con la proprietà del club, inasprendo i toni di proteste e polemiche: la conquista del trofeo sarebbe importante per riaccendere almeno un po’ di entusiasmo, così come sarebbe importante per la società, che da quando è di proprietà dei Della Valle non è riuscita ad alzare nemmeno un titolo, sfiorando solamente cinque anni fa proprio la Coppa Italia, proprio con Vincenzo Montella in panchina. E allora tra Atalanta e Fiorentina stasera non potrà essere solo una semplice semifinale.

Violanews consiglia

Bergamo, lo sconforto e la rinnovata linfa con Montella

Fiorentina a Bergamo per non ripetere gli errori dell’andata. La presentazione tattica

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy