La Nazione: Finalmente Amrabat, fisicità e tecnica. Il merito è anche di Borja

La mossa a sorpresa di Prandelli che ha rivitalizzato la mediana

di Redazione VN

Sulle pagine de La Nazione è possibile leggere un interessante focus su Sofyan Amrabat. Il centrocampista gigliato è stato una delle note più liete nelle ultime uscite. L’ottima prestazione di Torino ha consacrato il gigliato che ha ritrovato i cingoli da carrarmato indossati a Verona. L’ordine tattico e l’equilibrio portato da Prandelli hanno fatto risaltare le sue caratteristiche. Il marocchino aveva bisogno di un partner attrezzato e di un meccanismo ben oliato per dare il suo contributo. In merito, contro i bianconeri fondamentale è stata la figura di Borja Valero. Lo spagnolo grazie alla sua intelligenza calcistica si è armonizzato alla perfezione con il compagno. La mossa di Prandelli non era scontata, ma ha portato i suoi risultati. Tutto ha funzionato, anche perché intorno ha lavorato bene tutta la Fiorentina: i tempi di Amrabat sono stati finalmente funzionali per recuperare palloni e spaccare le linee di gioco della Juve.

Cucchi: “Fiorentina, la vittoria più difficile che porterà benefici in futuro”

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SPIRITO VIOLA - 1 mese fa

    Secondo me l’allenatore del prossimo anno o Prandelli deve dire come vuol giocare, e da li partire con il mercato, tenendo solo i giocatori che si adattano a quell’idea di gioco. Nessuno fuori posizione se l’allenatore vuole un esterno difensivo più forte in difesa che in attacco meglio un giocatore che ha quelle caratteristiche da 7 che un esterno offensivo da 8 che poi gioca da 6 perché non è sua natura giocare in quel modo. A centrocampo si può giocare a 3 in linea con il centrale più dietro o più avanti senza centrale se si gioca a 2 ed è in base a questo che scegli i giocatori in base alle loro caratteristiche.
    Noi abbiamo giocato a 3 in difesa con giocatori che nelle loro nazionali giocavano a 2 ma è possibile?
    De roon faceva il difensore centrale ora viene chiamato regista ma non ha le caratteristiche di Pizarro ma l’Atalanta gioca bene lo stesso.SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. jackfi1 - 1 mese fa

    A questa squadra servono un regista, due esterni (un titolare e una riserva per Franck) e l’attaccante. Speriamo che almeno il ruolo del regista venga colmato appena inizia il mercato e non l’ultima settimana

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Boranga - 1 mese fa

    A noi non ci manca un attaccante (perchè se prendiamo un attaccante o entra in concorrenza con Dusan o per fargli posto devi mettere a sedere Franck) ma un vero regista alla Pizarro alla Liverani. Pulgar non è un regista ma un impiegato del catasto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Brando - 1 mese fa

    Di chi era l’assurda idea di schierarlo come regista?
    Abbiamo pagato una serie di equivoci tattici degni del peggior dilettantismo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Raf - 1 mese fa

    Borca è l unico giocatore che ha doti di regista e Amra ne beneficia come con Veloso.Però è vecchiotto quindi va immesso nella rosa un regista giovane con gamba.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ghibellino viola - 1 mese fa

    Ambrabat è un bel giocatore ma rende meglio se accanto ha uno coi piedi buoni e il fosforo nel cervello. Infatti per me è questa la priorità di mercato. Borja va bene ma non possiamo contare sempre su di lui purtroppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy