La MoViola: La Penna, direzione serena. Severo il giallo a Ribery, ma niente rigore

Secondo Gazzetta e Corsport il fischietto romano avrebbe potuto risparmiarsi il cartellino giallo sventolato in faccia a Ribery dopo il contatto in area con Osorio

di Redazione VN

Di seguito la revisione dell’operato arbitrale da parte dei due principali quotidiani sportivi, La Gazzetta dello Sport e il Corriere dello Sport.

La Gazzetta dello Sport: L’episodio clou al 42’ del primo tempo, quando Ribery cade in area emiliana tallonato da Osorio. La Penna fischia, ma non per concedere il rigore, bensì per ammonire il francese, reo di aver simulato. Interpretazione un po’ severa, perché se è vero che il contatto con Osorio può essere considerato troppo lieve per assegnare un penalty, di certo il giallo pare eccessivo. Corrette, invece, le ammonizioni a Pezzella e Milenkovic nella ripresa.

Corriere dello Sport: Sul primo pericolo portato dal Parma, all’arbitro La Penna sfugge una trattenuta di Giuseppe Pezzella che scaraventa a terra Venuti. Al quarto d’ora la bandierina si alza subito sul fuorigioco di Inglese, lanciato a rete. Intervento al limite del giallo, di Grassi su Biraghi. Il primo cartellino della partita è rimandato a tre minuti dalla pausa, un po’ severo valutare da simulazione la caduta di Ribery che finisce a terra quando Osorio – il contatto è dubbio – si appoggia leggermente sul francese. Nel secondo tempo il Parma chiede a gran voce un fuorigioco ma Biraghi, che però batte a rete in posizione regolare sull’assist di Pulgar. Altro scontro di gioco tra Venuti e Pezzella, il difensore della Fiorentina “restituisce” l’irregolarità e viene ammonito. Milenkovic duro su Karamoh appena fuori dall’area: giusto il giallo. Rischia l’ammonizione Kurtic, per un’entrata su Ribery.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabio1926 - 2 settimane fa

    Le simulazioni non sono queste, al massimo puoi dire che non è una spinta da rigore, ma la spinta c’è. Le simulazioni sono altre.
    Sono quelle di Mertens a Firenze e di Caicedo a Roma. Solo che a loro hanno dato due rigori pur avendo l’ausilio Var che poteva tranquillamente smascherarle, invece a noi ci ammoniscono pure i giocatori.
    Continuiamo così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy