Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

stampa

La missione di Beppe: blindare la Fiorentina. Con un dubbio da sciogliere…

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Come nel dicembre del 2019, Iachini dovrà mettere mano ad una difesa in difficoltà

Redazione VN

Nell’edizione odierna del Corriere Fiorentino troviamo un focus sulla missione che attende il tecnico marchigiano. Per  arrivare al traguardo (la salvezza), Beppe dovrà inevitabilmente ripartire da dove aveva iniziato nel dicembre del 2019. Quando, subentrato a Montella, mise prima di tutto mano ad una difesa che, in quel momento, faceva acqua da tutte le parti. Mettendo da parte le velleità del bel gioco dell’Aeroplanino, Iachini riuscì infatti a blindare la Fiorentina facendone la miglior difesa in Italia post lockdown. Una “medaglia” che gli valse in parte la riconferma e che il mister ha esibito a lungo. Anche quando, all’inizio del campionato, il meccanismo si era improvvisamente inceppato. Basti pensare alla media dei gol subiti nelle prime giornate di questo campionato, 1,71 a gara rispetto allo 0,9 di media nelle 20 giornate dello scorso sotto la stessa guida del tecnico. Con Prandelli, salvo un tentativo iniziale di difesa a quattro, la linea percorsa è stata quella del 3-5-2 tanto caro a Beppe, con risultati però tutt’altro che entusiasmanti. Soprattutto per quello che riguarda la voce dei gol subiti. Iachini insomma, dovrà ripartire da lì. Esattamente come un anno fa. Con un dubbio: chi resterà fuori? Nel frattempo infatti si è rivelato Quarta (che con Beppe ad inizio campionato, non giocava quasi mai) ma uno tra l’argentino, Pezzella, Milenkovic e Caceres, difendendo con tre centrali, è di troppo. Sarà questa, per mister Beppe, una delle prime scelte da fare.

 Firenze, allenamento della Fiorentina nel centro sportivo, nella foto l'allenatore Giuseppe Iachini 2021 03 24 © Niccolò Cambi/Massimo Sestini
tutte le notizie di

Potresti esserti perso