La Fiorentina riparte da Montella: decisiva la spinta di Andrea Della Valle

La Fiorentina riparte da Montella: decisiva la spinta di Andrea Della Valle

Accordo di due anni dopo la fine di questa stagione

di Redazione VN

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata il comunicato di lunedì sera. Dopo una notte di riflessione Stefano Pioli ha così maturato la decisione di dimettersi. I Della Valle hanno subito individuato in Vincenzo Montella il sostituto, bocciando l’ipotesi di un’allenatore-traghettatore o di affidare la squadra a Emiliano Bigica, alla guida della Primavera. Come scrive La Gazzetta dello Sport, è stato Andrea Della Valle il più deciso nel voler riportare il suo pupillo a Firenze, sostenuto in questo nuovo progetto tecnico dal fratello Diego. L’accordo sarà di due anni più questi ultimi tre mesi di attività e l’ingaggio dovrebbe essere di poco superiore al milione e mezzo netto a stagione.

Violanews consiglia

Della Valle e Firenze: ultimo strappo o rilancio? Sullo sfondo c’è il Qatar

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Larry_Smith - 5 mesi fa

    Operazione che lascia perplessi. Montella ingaggiato fino al giugno 21 rischia di bruciarsi in quest’ultimo scampolo di campionato con una rosa che non ha niente a che vedere con il suo calcio. Mi riferisco soprattutto al centrocampo (vero punto debole della squadra), incapace di imporre il proprio gioco, ma anche all’attacco, che ha in Chiesa e Muriel elementi più adatti alle ripartenze che a favorire la manovra. Speriamo che Montella abbia maturato una maggiore duttilità e sappia adeguarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gasgas - 5 mesi fa

    Vai, Andrea dai una bella spinta a Corvino e levalo di torno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gummarith - 5 mesi fa

    Ma Corvino non si dimette?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BVLGARO - 5 mesi fa

    Penso che Giancarlo, unico numero 10 sia l’ideale per sostituire Corvino. Lo metterei DS con Macia al fianco. Pradè è molto bravo e professionale, ma dopo la vicenda Milinkovic Savic preferirei che rimanesse dove sta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ziomario - 5 mesi fa

    E ora una bella spinta decisiva anche per il Mago Pancione. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vecchio briga - 5 mesi fa

    Se le cose stanno così bene, a breve saluteremo anche Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Dellone68 - 5 mesi fa

    Bisogna che mandino via anche Corvino. Il mio programma è: poteri ad Andrea, Corvino A CASA, Antognoni plenipotenziario per tutta l’area tecnica, nuovo DS (Rui Costa? sarebbe una grande suggestione), Salica presidente.
    E GNIGNI? Impossibile toglierlo di li. Farà, come sempre, il cane da guardia sui conti. Ma almeno l’irrespirabile aria corviniana sarà definitivamente cambiata e potremmo tornare a sperare in un progetto sportivo. Poi, se vorranno vendere, che trovino un compratore e se ne vadano. Ma con questa rivoluzione io mi metto alla finestra e non contesto più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sergio S - 5 mesi fa

      E’ fuor di dubbio che Corvino abbia fatto il suo tempo, specialmente nel ruolo “un uomo solo al comando”. Se proprio deve rimanere, che si occupi solo delle squadre giovanili assieme al prof. Vergine…in fondo i giovani ha sbagliato soprattutto nel venderli, non nello scovarli. Antognoni e Rui Costa sono due nomi suggestivi e assolutamente condivisibili, ma dubito che il portoghese abbia voglia di schiodarsi da casa sua (in una squadra che gioca sempre le coppe). L’unico 10 invece lo vedrei benissimo come DS per la prima squadra, ma temo sia troppo brava persona perché glielo facciano fare!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy