Kalinic: “Ecco perché ho rifiutato la Cina. Futuro? A Firenze sto bene. Con Sousa…”

Parla l’attaccante viola: “Pressioni della Fiorentina? Nessuna. Andrea Della Valle mi ha detto di essere contento della mia scelta”. Poi parla dei consigli dell’allenatore e di un futuro in viola senza di lui

di Redazione VN

Dalla sede del Corriere FiorentinoNikola Kalinic ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera. Ecco alcuni passaggi, soprattutto sul recente corteggiamento dei cinesi del Tianjin Quanjian di Cannavaro:

È stato un mese lungo e complicato, ma ho cercato di mantenere la concentrazione sul lavoro. Del resto, la scelta l’avevo fatta: Firenze e la Fiorentina. Con un sì sarebbe stato tutto fatto. Anche se non so cosa avrebbe detto la società. Premetto che non so di preciso quanto fosse l’offerta. Ma i soldi non sono tutto nella vita. Ho un’idea precisa in testa: affrontare i grandi campioni e giocare partite importanti.

Pressioni della Fiorentina? Nessuna. Andrea Della Valle mi ha detto di essere contento della mia scelta. Sousa? Mi ha detto solo di pensarci bene. Futuro? A Firenze la mia famiglia sta bene, qui mi sento a casa e il rapporto con la città è molto bello. Restare anche senza Sousa? Dovrei fare una riflessione in più. La sua presenza è molto importante”.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Black2000 - 4 anni fa

    Personalmente ammiro, se tutto e vero, quello che ha fatto e perchè l’ha fatto Kalinic, ma questo passaggio non mi e piaciuto per nulla “Restare anche senza Sousa? Dovrei fare una riflessione in più. La sua presenza è molto importante”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 4 anni fa

      in effetti se uno come kalinic – cioè uno dei pochissimi che danno sempre il 100% e che si fa martirizzare da solo in mezzo alle difese avversarie – dice che senza sousa c’è da pensarci bene dovrebbe essere frutto di riflessione per quei grandi intenditori che schifano sousa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 4 anni fa

    Kalinic merita tutto il nostro rispetto, perché comunque ha rinunciato a quasi 50 milioni. Uno sportivo deve avere prima di tutto l’ambizione sportiva, poi mica muore di fame.. Per quanto riguarda le presunte pressioni della società lo sanno solo loro com’è andata, ma non penserete mica che Kalinic dichiari che Cognigni lo chiamava tutti i giorni per convincerlo?? Avete idea che casino succederebbe? Siete saltati addosso a Salcedo perché ha spiegato il motivo vero per cui non gioca.. comunque il fatto che abbia potuto decidere Kalinic, che é sotto contratto, significa solo che la società, pressioni o no, aveva dato il via libera. Poi vedete la come vi pare…forza Viola Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Porto Santo l'isola dorata - 4 anni fa

      Allora dobbiamo pensare che tu ci dici il contrario di quella che dice Kalinic? E che quello che dici tu è la verità? ORACOLO!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 4 anni fa

        No, basterebbe che tu imparassi a leggere. C’è scritto che la verità sulle pressioni la sanno solo loro. Poi se tutti dicono che ha deciso Kalinic capire le intenzioni della Fiorentina é come fare 2+2.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cri - 4 anni fa

    Questa intervista è molto intelligente, e la dovrebbero fare tanti giocatori, ovvero dire “una verità a fin di bene”, senza giurare amori eterni e sogni di calpestare campi iridati. È chiaro che Kalinic gioca a carte coperte rimettendo la sua permanenza nelle mani di Sousa. Sa che a fine anno il mister se ne va…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Porto Santo l'isola dorata - 4 anni fa

    “Pressioni della Fiorentina? Nessuna.”

    In questa frase c’è la risposta per i giornalisti, o presunti tali e per quei tifosi, o presunti tali, che avrebbero voluto vedere la proprietà al muro del pianto per la non cessione del croato.
    Purtroppo la malafede è una brutta malattia.
    Qualcuno più famoso di altri disse queste parole:
    L’uomo di mala fede, non solo negherà la tua ragione, ma ancora t’imputerà il proprio suo torto e se tu discuti con uomo di mala fede, quanto più avrai ragione, tanto più ti sentirai dar torto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. batigol222 - 4 anni fa

    questo è un giocatore! Non come jovetic che dopo anni di fermo trova una squadra come noi che lo aspetta a braccia aperte, lo sosterebbe e rilancerebbe, e invece non viene perchè preferisce prendere 5 milioni a non giocare nell’inter
    Bravo Nikola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rudy - 4 anni fa

      JoJo gioca nel Siviglia in CL.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. batigol222 - 4 anni fa

      adesso si, non quando ha rifiutato di venire qui. E’ un giocatore (come tanti) che pensa in primo luogo ai soldi, poi ai soldi, poi alle ambizioni della squadra, e poi all’affetto dei tifosi. Anzi no, prima ripensa di nuovo ai soldi qualche altra volta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. andrea_fi - 4 anni fa

    Il tempo è galantuomo e la verità prima o poi viene sempre fuori
    La Società non ha MAI fatto il tifo per la vendita di Kalinic
    Alla faccia di tutti quelli “braccini braccialetti ecc”
    Tipico fiorentino chiacchierone pettegolo e bugiardo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Leo - 4 anni fa

    Fortuna che ogni tanto ci sono anche articoli che sono vere e proprie interviste con tanto di virgolettati! Queste sono quelle delle rare occasioni in cui, se fossi il gestore del sito, concederei la possibilità ai lettori di commentare. Ma non perché il grande Kalinic stavolta ha espresso concetti piacevoli a noi tifosi ma perché a dire ognuno la propria ai processi sommari alle intenzioni, alle supposizioni fondate sul nulla o alle chiacchiere riportate dall’amico dell’amico del panettiere si fa solo una gran confusione e in genere grosse figure di merda (vero Bucchioni?). Per non parlare dell’occasione che tanti sfruttano per riversare senza motivo la loro frustrazione quotidiana… Aspetto qui con ansia una lunga sfilza di mea culpa adesso. O dite che faccio meglio ad andarmi a prendere un caffè intanto?! Ahah!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 4 anni fa

      Tanto molti opinionisti/giornalisti/esperti se la cavano con un “è andata come dico io e ve lo spiego senza uno straccio di prova, l’interessato smentirà ma voi fidatevi”. Non c’è speranza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Vennihì - 4 anni fa

      Esatto! E’ quello che vorrei leggere e sentire anch’io. Non le impressioni, opinioni, idee, sentito dire di Tizio o Caio, ma interviste, fatti provati, VERE indagini giornalistiche, analisi tecniche e tattiche. Basta con i chiacchiericci, voglio vero giornalismo, non chiacchiere da bar o articoli di gossip sulle wags avversarie, roba da Novella 2000!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Porto Santo l'isola dorata - 4 anni fa

      NON SENTIRAI NESSUNO!!!! SPARIRANNO TUTTI COME QUANDO VINCIAMO PER RIAPPARIRE ALLA PRIMA SCONFITTA.
      SONO SEMPRE I SOLITI E NON CAMBIERANNO MAI!!!!!!!!!!!!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bitterbirds - 4 anni fa

        per non parlere di quelli come te che dopo la libecciata di roma sono stati due giorni senza l’uso della parola

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Fantero - 4 anni fa

    Restare anche SENZA Sousa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy