Duncan: il Sassuolo continua a chiedere 20 milioni, la chiave può essere Sottil

Duncan: il Sassuolo continua a chiedere 20 milioni, la chiave può essere Sottil

Oggi l’accelerata sul difensore, resistenza ad oltranza del Sassuolo per il centrocampista

di Redazione VN

Juan Jesus (SCHEDA) e Duncan (SCHEDA), Pradè stringe per due colpi negli ultimi sei giorni di mercato. L’agenda del ds viola è fitta, e può darsi che se si presentasse un’occasione si lavori anche per un altro colpo. Secondo La Nazione, oggi ci sono buone probabilità che Fiorentina e Roma prendano una decisione definitiva sul difensore brasiliano: una sorta di dentro o fuori, per poi concentrarsi sul centrocampista del Sassuolo sul quale i viola sono pronti ad un’offerta per il prestito oneroso con diritto di riscatto a 12 milioni (per un totale di 15). I neroverdi continuano a chiedere 20 milioni, la chiave può essere Sottil ma la società emiliana vorrebbe il giovane con la stessa formula che porterebbe Duncan a Firenze.

Fiorentina, una mano dal mercato: dopo il k.o. di Castrovilli il buio. E si rivedono Eysseric e Maxi

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 1 mese fa

    Ma una linea diretta con Rocco o con Barone, per fargli sapere cosa la maggioranza dei tifosi pensa di Pradé,esiste?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Up The Violets - 1 mese fa

    Ma “spingere” icché, venvia.. . È semplicemente intollerabile che ci si sia ridotti ancora all’ultima settimana per prendere due giocatori tanto modesti (uno dei quali per giunta infortunato) in ruoli, lo si è visto bene ieri sera con Iachini costretto a mettere Eysseric e Maxi Olivera, nei quali oltre a gente che faccia numero servirebbe ben altra qualità. E servirebbe anche urgentemente, visto che tra nemmeno una settimana (la Coppa Italia non la considero nemmeno, con una squadra che rischia di ripiombare in zona retrocessione, con il calendario che si ritrova) si giocherà a Torino contro la Juve e siamo rimasti con due difensori dei quali uno è Pezzella, capace di combinare le cose che gli abbiamo visto combinare ultimamente, e quattro centrocampisti dei quali uno è Badelj e un altro è Castrovilli che è ancora sotto osservazione in ospedale.

    Li prenda pure, ormai che c’è. Ma se (SE, ripeto) questa fosse davvero una società capace, ambiziosa e senza problemi di soldi come ci racconta Commisso, il signor Pradè dopo gli sfaceli di queste due sessioni di mercato dovrebbe liberare la sua scrivania già il 1° febbraio, e il 2 dovrebbe essere nominato un direttore sportivo più adeguato alla massima serie. Capace di programmare la prossima stagione senza ritrovarsi nell’ultima settimana a cercare tra gli scarti altrui, unica cosa che Corvino e Pradè abbiano fatto negli ultimi quattro o cinque anni.

    Altrimenti a giugno ci risiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 1 mese fa

    Per me di centrocampisti ne servono due, siamo contati. A Torino se Castrovilli non è a posto, si va con Eysseric..senza considerare i due migliori difensori squalificati..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. folder - 1 mese fa

    Keep Calm and Slow Slow Slow!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy