stampa

Inter, 40/45 mln per Chiesa, poi contropartite: da Karamoh a Pompetti

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - JUNE 11:  Zinco Vanheusden of FC Internazionale Milano (L) celebrates with his team-mate Matteo Rover after scoring the opening goal during the Primavera TIM Playoffs match between FC Internazionale and ACF Fiorentina on June 11, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy.  (Photo by Emilio Andreoli - Inter/Inter via Getty Images)

Sul piatto più contropartite da parte dei nerazzurri per arrivare al talento viola

Redazione VN

"Mettere a segno il colpo Chiesa continua a essere complicato, innanzitutto per la valutazione che ne fa la Fiorentina, vale a dire 80 milioni di euro. L’Inter non è nelle condizioni di affrontare un’operazione del genere solo in contanti, ma con l’inserimento di alcune contropartite tecniche che abbassino il conguaglio economico allora l’affare potrebbe essere messo in piedi. Il club nerazzurro, infatti, progetta di abbassare la quota cash attorno ai 40-45 milioni, mettendo sul tavolo il cartellino di Karamoh, un esterno offensivo, di rientro dalla stagione in prestito in Francia nella quale ha confermato i suoi grandi colpi, non accompagnati però dalla giusta continuità, e di un altro paio di giovani ancora da individuare ma che abbiano già fatto vedere le proprie potenzialità. Come riporta Il Corriere dello Sport, uno di questi potrebbe essere il belga Vanheusden, difensore classe 1999, da un anno e mezzo in prestito allo Standard Liegi, in cui si è messo in luce, divenendo titolare, e destinato a rientrare alla base. È stato da poco operato al ginocchio sinistro, ma a settembre potrà essere di nuovo in campo. In alternativa, ecco un altro paio di profili da tenere in considerazione: Emmers (1999), centrocampista nell’ultimo anno in prestito alla Cremonese, e Pompetti (2000), ultimo gioiellino della Primavera.

http://redazione.violanews.com/altre-news/qui-parma-squadra-divisa-a-meta-biabiany-e-grassi-parzialmente-in-gruppo-diakhate/

Potresti esserti perso