Ilicic torna al ‘Franchi’: un rapporto difficile tra sinistro e dito alla bocca

Ilicic torna al ‘Franchi’: un rapporto difficile tra sinistro e dito alla bocca

Lo sloveno ha avuto un rapporto di odio e di amore con la piazza di Firenze

di Redazione VN

Conosce il ‘Franchi’ a memoria, pure lì ha mostrato il meglio di sé e un lato, come dire, particolare. Il top di Josip Ilicic sono giocate e numeri: in Italia non è mai andato oltre i 13 gol in campionato, quelli segnati nel 2015-2016 con Sousa in panchina. Dopo Palermo (107 presenze e 27 reti dal 2010 al 2013), 4 stagioni in viola. In totale, 37 centri in 138 match. Tanti di questi da applausi – scrive La Gazzetta dello Sport – mentre resta da dimenticare Fiorentina-Napoli del 2014 (con Montella): dito alla bocca per zittire i tifosi («Non posso accettare parole sulla mia famiglia», dirà) e fascia per lutto (in ricordo di Pirovano) gettata a terra. Fu il momento più basso dell’avventura in Toscana, ma ormai è il passato. Il pubblico lo accoglierà con rispetto, forse indifferenza. E se dovesse partire qualche fischio, sarebbe di «paura».

E i tifosi caricano la Fiorentina: in tremila all’allenamento, cori e fumogeni al ‘Franchi. Il video.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ottone - 5 mesi fa

    Fermare lui e Gomez. L’Atalanta sono questi due.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy