Il ritorno dell’ex: un inedito per i Della Valle. Il parere decisivo di Diego per il Montella bis

Il ritorno dell’ex: un inedito per i Della Valle. Il parere decisivo di Diego per il Montella bis

“Per la prima volta la famiglia Della Valle ha scelto di riprendere uno dei suoi vecchi allenatori. E dire che il divorzio con Montella era stato ben poco amichevole”

di Redazione VN

Vi proponiamo alcuni passaggi dell’editoriale di Luca Calamai su La Gazzetta dello Sport: “Due anni fa lo scenario è cambiato. Complice un incontro casuale a Capri tra Diego Della Valle e il tecnico. Montella ha potuto spiegare la sua verità al patron viola. Riconquistandone affetto e stima. Nelle frenetiche ore che hanno portato la Fiorentina a restituire la panchina all’Aereoplanino è stato decisivo proprio il parere di Diego Della Valle. Che non solo lo ha voluto subito ma gli ha affidato anche il progetto tecnico futuro. Insomma, Montella è una scelta dei Della Valle“.

Violanews consiglia

“Inizia un nuovo ciclo”: prestiti da valutare, da capire l’idea di Montella su tre promessi sposi

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. francescoconf0_11481289 - 1 anno fa

    Il problema di Pioli è ed è sempre stato la scarsa propensione a creare schemi e bel gioco che non sono nelle sue prerogative a pro di Velocità e profondità. Dopo Malta la fiorentina correva tanto più degli avversari ed i frutti si sono visti …Montella come Pioli non hanno un regista e questo è peggio per il nuovo allenatore perché contrariamente a Pioli lui gli schemi ed i movimenti senza palla li predilige..un po’ meno la profondità. Infoltendo il centrocampo con una difesa a 3 può colmare almeno la lacuna della squadra lunga che era il vero problema dell’ultimo Pioli. Squadra corta coperta e ripartenze fulminee con Chiesa e Muriel questa sarà la viola di Montella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. redellamaratona - 1 anno fa

    Caro Saverio ti scrivo per avere un tuo parere,su alcune considerazioni.Primo perchè si vuol fare passare Pioli per una vittima quando un allenatore è responsabile della conduzione di una squadra,questo non solo non ha dato un gioco decente alla fiore,ma da Gennaio in poi la viola subisce una valanga di gol.Secondo Pioli nel secondo anno viene sempre esonerato,forse perchè si crea con i giocatori una sorta di amicizia che non gli permette più di ottenere il massimo impegno da ciascuno.Terzo se si guarda l’ultimo mese i giocatori non si sono impegnati e l’allenatore nemmeno, visto che è suo dovere ottenere il massimo impegno.Quarto il buonismo non paga nel calcio e mi sono stancata delle paroline mielose di Andrea e di Pioli sul comportamento del gruppo della professionalità del patto per Astori ecc.la realtà è che l’impegno ultimamente non c’è stato.Quinto Pioli ha rinunciato a soli 2 mesi di stipendio,non molto, e inoltre è stato proprio lui ad accendere la miccia.L’errore imperdonabile è stato non licenziarlo subito.Sesto finalmente è entrato Diego perchè è necessario che una società si faccia rispettare e dia dei begli schiaffoni agli allenatori e ai giocatori che non fanno il proprio dovere e tra i doveri di un allenatore è far rendere al massimo la squadra.Saluti conto sulla tua risposta

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy