La missione di Corvino e Freitas: costruire una squadra per le posizioni medioalte

La missione di Corvino e Freitas: costruire una squadra per le posizioni medioalte

A prescindere da cosa deciderà la Uefa sul Milan, Corvino e Freitas dovranno costruire una Fiorentina capace di lottare dal quinto al sesto posto

di Redazione VN

Dice la Fiorentina che la serenità è totale, insomma la sentenza Uefa con probabile stangata riguarda il Milan e non c’è motivo per ficcare il naso negli affari degli altri. Non c’è ansia da verdetto. Nessuna pressione sulla Uefa per avere notizie, se son preliminari fioriranno e comunque i piani viola sono già chiari e prescindono dalle scelte di Nyon: Corvino e Freitas – scrive La Nazione – hanno il mandato per costruire una squadra che lotti fin da subito per posizioni medioalte, per intendersi dal quinto al sesto posto.

Servono perciò tre acquisti di qualità e personalità (portiere, centrocampista centrale, esterno di attacco), più un giro virtuoso nel settore delle «alternative» dopo l’addio di giocatori che non rientrano nei piani, oppure hanno chiesto di essere ceduti. In entrata il giovane Lafont (Tolosa) e Gabriel (Milan) guidano la pattuglia dei possibili portieri, Pasalic (Chelsea) è seguito per il centrocampo mentre Pjaca (Juve) rientra da tempo fra gli obiettivi di Corvino. Che dovrà essere bravo a capitalizzare le uscite di Sanchez, Dragowski, Maxi Olivera, Cristoforo, Eysseric, più forse Saponara, sperando nel frattempo che il 30 per cento legato alla supervalutazione di Rebic aggiunga altre significative risorse.

Il monte ingaggi per la prima squadra salirà da 36 a 44 milioni, aumentando anche i margini di manovra di Corvino: e questo non è proprio un dettaglio.

vnconsiglia1-e1510555251366

Lafont, c’è l’ok dell’agente: ecco a quanto si potrebbe chiudere

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 1 anno fa

    Se la Fiorentina voleva ambire a quei traguardi doveva cominciare proprio dal sostituire questi due.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. folder - 1 anno fa

    Che popò di ambizione! 5°/6° posto? E perchè no 7°/8° o 9°/10? Questi so’ divorati dall’ambizione.Credo che,per una qualsiasi interferenza del destino,si ritrovassero 2di o 3rzi comincerebbero a disperarsi perchè avrebbero travalicato le loro mediocri aspettative e qualcuno( indovinate chi) tornerebbe a tirare fuori la storiella della “partecipazione alla CL che fa lievitare il monte ingaggi”.Certo……per una società di poveri come la Fiorentina la Cl sarebbe veramente una tragedia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. VIOLASOUL - 1 anno fa

    Senza killer non si parlerà!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy