Ibra-dipendenza? Sì, ma non solo: il Milan è rinato anche grazie a… Rebic

Ibra-dipendenza? Sì, ma non solo: il Milan è rinato anche grazie a… Rebic

L’ex viola, vicecampione del mondo con la Croazia, sta segnando a raffica nelle ultime settimane in rossonero

di Redazione VN

La storia di Rebic ha svoltato di colpo dopo mesi chiuso in fondo a un cassetto, triste e solitario. Talmente ai margini da considerare un ritorno al mittente, a Francoforte, già nel mercato di gennaio, per quello che sarebbe stato un fallimento totale. Il calcio però è bello perché offre la redenzione quando meno te l’aspetti, e Ante ha saputo coglierla. Grazie alla fiducia di Pioli, grazie al suo carattere e a un temperamento che gli hanno permesso di superare Leao nelle quotazioni agli occhi dell’allenatore. A un certo punto ieri sera Pioli l’ha tolto: anche lui era fra i diffidati, meglio evitare guai ulteriori in vista del ritorno. Ma intanto, se è vero che il Diavolo è un po’ Ibra-dipendente, attenzione anche al “nuovo” che avanza. Lo scrive La Gazzetta dello Sport in edicola oggi.

Il retroscena: Quagliarella fu ad un passo dalla Fiorentina in estate, decisivo un no illustre

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy