Iachini cambia: Callejon titolare, in attacco torna Kouamé

Callejon non è al top, ma contro l’Udinese dovrebbe partire titolare

di Redazione VN
Callejon

È l’ora di Callejon. Lo spagnolo – scrive La Gazzetta dello Sport – non è ancora al meglio della condizione ma Beppe Iachini è orientato a proporlo per la prima volta da titolare domenica al Franchi nella delicata sfida contro l’Udinese. L’ex attaccante del Napoli è la figura giusta per aumentare l’impatto offensivo senza far perdere alla squadra viola i giusti equilibri in mezzo al campo. Callejon a destra, Franck Ribey a sinistra.

E al centro dell’attacco? Vlahovic dopo la deludente prestazione contro Lo Spezia è destinato a tornare in panchina. L’idea del tecnico viola è quella di riproporre nuovamente Kouamé che, pur sbagliando molte occasioni da gol, non era andato male nelle sue prime esibizioni. Ma attenti anche a Cutrone, delle tre giovani punte viola, quello più abile a muoversi dentro l’area di rigore avversaria.Callejon

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 1 mese fa

    Davvero io ho problemi a capire questi allenatori monoschema….dico io se un 3-5-2 non va, provane un altro….di solito si fa la minestra con gli ingredienti che si hanno a disposizione e non su quelli lasciati sullo scaffale del supermercato.
    La colpa maggiore non è dell’allenatore ma della società che non sa mai che pesci prendere con i mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nicco - 1 mese fa

    Nemmeno bati segnerebbe in questa Fiorentina, in 4 partite 2 palle gol create per gli attaccanti, vhlaovic a Cesena se nn veniva a prendere palla sulla trequarti nn avrebbe strusciato un pallone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sblinda - 1 mese fa

    Dragowsky – Biraghi Pezzella Milenkovic Lirola – Ambrabat Pulgar Duncan – Callejon Cutrone Ribery.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sblinda - 1 mese fa

    L’importante è giocare con il 3-5-2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Black2000 - 1 mese fa

    Ci sono TRE centravanti GIOVANI che non cresceranno mai e la società non saprà chi tenere o meno, perchè abbiamo un mister che non sa che pesci pigliare. Possibile che sia così difficile capire che per giudicare un calciatore giovane, qualunque ruolo sia, se non gli fai fare 4/5 partite di seguito, come fai a capire di che pasta è fatto. Ma capisco che certi ragionamenti li faccia un mister abituato a far crescere i giovani, non di certo quei mister abituati ad essere chiamati come ultima spiaggia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Saba - 1 mese fa

    leggendo l’articolo (o questo è solo un estratto) sembra che quindi secondo gazzetta davanti si giocherebbe a 3. Quindi 3_4_3 (a 4 non giocherà mai) suppongo con biraghi e lirola esterni nei 4….mah! Sono proprio curioso a livello tattico come ci presenta, cmq a parte la guida tecnica per me molto mediocre, anche i giocatori è l’ora si diano una sonora svegliata. Fv

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy