Iachini al capolinea? È il momento della decisione sul destino del tecnico

La dirigenza presente al Tardini ha assistito in rigoroso silenzio tutta la gara, in attesa di parlare col presidente Commisso

di Redazione VN

E dunque, adesso, che cosa accadrà? Perché dopo i giorni delle riflessioni, della fiducia a tempo fino alla sosta arrivata dopo il pareggio di ieri a Parma, la società dovrà decidere cosa fare del destino di Iachini. Otto punti in sette partite, un’identità di squadra che ancora manca, la difesa che non è più il punto di forza e la sensazione che quel poco gioco intravisto passi tutto dai piedi di Ribery. La dirigenza presente al Tardini ha assistito in rigoroso silenzio tutta la gara, in attesa di parlare col presidente Commisso e prendere una decisione. Ancora fiducia a tempo a Iachini o spazio a un allenatore-traghettatore, vedi Prandelli, che possa rivitalizzare una squadra apparsa in crisi e poco motivata, per poi la prossima stagione pensare a un tecnico di primissima fascia per avviare il primo vero ciclo di Commisso? Chissà. Ma la sensazione, si legge su Repubblica Firenze in edicola oggi, è che l’attesa sia davvero terminata.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lallero - 3 settimane fa

    Non si può vedere ne sentire, è all’opposto di quello che significa Firenze e la Fiorentina. Non ha classe, non fa divertire, non è mai originale, non ha idee nuove, si lamenta di tutto. Basta, via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-2073653 - 3 settimane fa

    Basta con questo strazio. Mandatelo via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy