Gravina e i giovani: “Quelli bravi devono giocare, sempre. Eppure criticano Mancini…”

Gravina e i giovani: “Quelli bravi devono giocare, sempre. Eppure criticano Mancini…”

Il presidente della Figc punta molto sulla formazione dei nuovi talenti e difende le scelte del c.t. azzurro

di Redazione VN

“Se penso che soltanto due settimane fa avevano avuto il coraggio di criticare Roberto Mancini per aver convocato Zaniolo…”. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, dalle colonne del Corriere dello Sport, punta al sodo. Ieri il massimo dirigente calcistico italiano era presente al seminario dell’Ussi, e si è soffermato molto sul tema dei giovani calciatori. “Chi è bravo, deve giocare. Il talento deve essere formato ed accompagnato nella sua crescita, poi quando esplode deve trovare assolutamente spazio. Tutto questo non deve essere solo un manifesto, ma un qualcosa da mettere in pratica in tutte le società. Ecco perchè apprezzo molto il lavoro che sta facendo il nostro commissario tecnico”. INTANTO L’ALLENATORE DELLA NAZIONALE E’ CARICO IN VISTA DEI PROSSIMI EUROPEI

 

Violanews consiglia

Nuove verità su Zaniolo: “Ecco il perchè del suo addio alla Fiorentina”

Occhi puntati sul baby-bomber: si avvicina il momento di Vlahovic?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy