‘Franchi’, obiettivo fortino: con Prandelli nel mirino. Solamente Velazquez…

L’impegno con il Cagliari per continuare il filotto positivo in casa: vincere per proseguire verso i record

di Redazione VN

Fino a oggi, tra le mura amiche, quattro sfide che hanno portato alla Fiorentina dodici dei tredici punti che ha in classifica. Il che spiega – scrive La Repubblica – anche che la squadra di Pioli lontano dal Franchi deve crescere parecchio. Ma intanto l’obiettivo è arrivare a quota cinque: per la classifica, ovvio, quella che può lanciare la Fiorentina oltre la Roma. E per le statistiche, anche, che contano meno ma fanno sempre curriculum.

Con cinque vittorie filate in casa Pioli supererebbe Sousa, arrivato a quattro, e si avvicinerebbe a Prandelli, a quota sei. Ma è chiaro – continua il quotidiano – che la vittoria serve per rilanciarsi in una classifica che vede un truppone incoerente dietro la Juventus capolista. Se l’archivio delle ovvietà racconta che non ci sono partite facili e che dopo una sosta non sai mai cosa aspettarti, possiamo anche dire che una squadra di ragazzini non potrà mai appigliarsi a eventuali problemi di stanchezza o a cali mentali dovuti a chissà cosa. Semmai il problema sarà quello di trovare l’equilibrio tra irruenza e saggezza, tra voglia di attaccare e timore di farsi infilare da una ripartenza.

Equilibrio è la parola giusta, appunto, testardaggine quello che fino ad oggi ha permesso alla Fiorentina si essere spietata nel suo stadio. D’altra parte la sfida più difficile al ‘Franchi’ la Fiorentina l’ha vissuta quando si è trovata davanti una Udinese decisa a perdere tempo fin da subito pur di arrivare in fondo con un punto in tasca. Lì la Fiorentina ha faticato, perché trovare giocate offensive non era facile considerata la densità dei giocatori bianconeri dalla metà campo in giù. E infatti quella fu una partita bruttina, risolta solo da una giocata d’autore di Chiesa chiusa alla perfezione da un grande colpo di Benassi. In certe partite sono i veri talenti a fare la differenza e a tirarti fuori dai guai. Quel pallonetto di Chiesa resta un piccolo gioiello da ricordare.

Violanews consiglia

Guidi: “I giovani che escono dalla Primavera non hanno continuità. In B serve più coraggio e pazienza”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy