Franchi, Nardella porta il caso-curve da Franceschini. Su Campi e Mercafir…

L’approfondimento del Corriere Fiorentino. Nardella non ci sta e vuole capire se ci sono i margini per demolire le due curve del Franchi

di Redazione VN

Il sindaco Nardella non si rassegna al ‘no’ della soprintendenza al progetto che prevede l’abbattimento delle curve del Franchi, che forse potrebbe non essere definitivo. Prima il sindaco vuole provare a convincere il ministro Franceschini. La Soprintendenza si è espressa verso il no alla demolizione, ma come scrive il Corriere Fiorentino il Comune proverà l’ultima carta per salvare il progetto di Commisso: l’intercessione del ministro dei Beni Culturali. Non esiste però un vincolo esplicito sulle curve, ma solo un vincolo generale sull’impianto, e per questo Nardella è intenzionato ad andare a Roma nei prossimi giorni o sentirsi almeno per telefono col ministro.

L’idea di Commisso è chiara: o stadio nuovo, o un Franchi ammodernato. Se la Soprintendenza non dovesse cambiare il parere sul Franchi, il patron viola virerà nuovamente sulla Mercafir o su Campi Bisenzio (ipotesi che non scalda Palazzo Vecchio). I problemi relativi alla Mercafir riguardano invece tempi e costi del trasferimento del mercato. Tramontata l’ipotesi Castello (c’è lo stop imposto dal Tar alla nuova pista di Peretola), il quotidiano scrive che ora prevale l’idea che il mercato ortofrutticolo resti accanto al nuovo impianto. Ma chi pagherebbe lo spostamento? Una partita ancora tutta da decidere…

Montella rompe la maledizione. Una rivincita giocata a modo suo

La classe di Ribery: annusa sempre la giocata, spinge i compagni fuori dal tunnel

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. batigol222 - 1 anno fa

    “L’idea di Commisso è chiara: o stadio nuovo, o un Franchi ammodernato”
    Veramente commisso ha detto che le opzioni sono 3: restyling, nuovo stadio o si lascia tutto così com’è. E se insistono di molto con il teatrino e il gioco delle parti, vedrete che attuerà la terza opzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. cosimo - 1 anno fa

    Ray
    Io credo che il tifo viola dovrebbe manifestare il proprio dissenso davanti al comune con civiltà e rispetto ma comunque chiedere rispetto anche per i tifosi viola che sono costretti a vedere le partite sotto il sole o sotto la pioggia e questi vanno avanti a fare il gioco delle tre carte. Buttiamo giù il catorcio e lasciamo la possibilità a chi vuole costruirne uno nuovo.
    I vantaggi non sono solo per i tifosi ma per tutta Firenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 1 anno fa

      90 minuti di applausi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. cosimo - 1 anno fa

    Io credo che il tifo viola dovrebbe manifestare il proprio dissenso davanti al comune con civiltà e rispetto ma comunque chiedere rispetto anche per i tifosi viola che sono costretti a vedere le partite sotto il sole o sotto la pioggia e questi vanno avanti a fare il gioco delle tre carte. Buttiamo giù il catorcio e lasciamo la possibilità a chi vuole costruirne uno nuovo.
    I vantaggi non sono solo per i tifosi ma per tutta Firenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. LupoAlberto - 1 anno fa

    Scusatemi, sono un sognatore e quindi mi sono divertito con Google Maps, ed ho trovato questo campo nel Comune di Sesto:
    https://www.google.com/maps/@43.804839,11.1463512,1120a,35y,82.25h,39.13t/data=!3m1!1e3
    Quello marroncino è un campo coltivato di circa 30 ettari, ma ci si potrebbe allargare anche in direzione della Longinotti. Perché proprio questo campo? Perché ci sono già le uscite autostradali (in basso al centro, attualmente chiuse da un cancello, controllate con Street View) sia in direzione sud che in direzione nord, che potrebbero essere allargate e sfruttate praticamente subito con pochissima spesa. Inoltre a destra vedete l’Officina dei Treni di Trenitalia dove arrivano 2 binari che collegano il tutto alla linea Firenze-Bologna (quindi anche stazione SMN) passando (pensate un po’) proprio sopra il parcheggio P2 dell’aeroporto. Trovatemi un posto più collegato di così. Chiaro, c’è da trovare gli accordi con l’attuale proprietà dei terreni, Autostrade (per il parcheggio di Villa Costanza non ci sono stati problemi, quindi…) e con Trenitalia per l’uso di quei binari, ma io l’idea l’ho lanciata. Sindaco Falchi, cosa ne pensa? E’ un terreno agricolo come quello di Campi, ma ancora più vicino al centro di Firenze. Se è possibile fare lo stadio lì, perché non qui? Secondo me un’occasione da non perdere. Si attivi subito prima di perdere il “treno”.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 1 anno fa

      Grande
      Putroppo però mettendo insieme tutto quello che è stato detto e quello che è stato saggiamente commentato da qualche utente, direi che il discorso è praticamente chiuso perchè:
      1- Il franchi non può essere ristrutturato per il no della sopraintendenza
      2- Nardella vuole fare lo stadio a firenze
      3- I terreni a firenze devono essere liberati, e chi viene spostato deve essere ricostruito il tutto a spese della fiorentina che non penso ne abbia nessuna intenzione
      4- Ci sarebbe il terreno a Campi e anche quello ottimo a Sesto che hai indicato tu, ma Nardella non vuole
      5- Cosa può fare Nardella? Bloccare la costruzione nei comuni limitrofi passando dalla regione, suoi sicuri affiliati

      Quindi a meno che Commisso non scenda in campo con tutta l’artiglieria e la voglia di lottare contro l’intera politica toscana, lo stadio non si farà da nessuna parte.
      L’ultimo punto ci viene tenuto nascosto dai politici e solo alcuni ce l’hanno chiaro (grazie all’utente versiliese che mi ha aperto gli occhi). Una volta chiarito questo punto che mettendo insieme tutto mi pare lampante (altrimenti perchè nardella si sentirebbe così sicuro nel poter dire che lo stadio a campi “non esiste”), non resta altro che indignarci tutti verso Nardella e questi politici SCANDALOSI che non fanno in nessun modo l’interesse dei cittadini ma solo il personale, in modo ai limiti del fraudolento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LupoAlberto - 1 anno fa

        Ho molta paura che tu abbia ragione, però… dopo l’uscita di Renzi dal PD Nardella (suo baccio destro) ha ancora lo stesso potere?
        Speriamo di no.
        SFV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ggg001 - 1 anno fa

    Ma anche San Siro viene buttato giù, ora che non si possano toccare le curve del Franchi, peraltro nemmeno vincolate, mi sembra troppo! Non può la sopraintendenza, ente pagato da noi per tutelare il nostro patrimonio artistico, prendere una decisione così scellerata e garantire un sicuro futuro degrado al franchi e a tutta l’area circostante. Spero in una lungimiranza del ministero e in un finale ben diverso di tutta questa infinita storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tato - 1 anno fa

    Io vado dal Ministro che va dal Soprindendrnte, che deve aentire il parere di… Xhw swve a aua volta consultare Babbo Natale…. A Campi tra 3 anni si va a vedere la Fiorentina. A Milano hanno presentato il progetto del nuovo stadio. Se stiamo dietro la burocrazia, rimaniamo alla preistoria del calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bobby Caponata - 1 anno fa

    Ho letto da un’altra parte che “il soprintendente Pessina suggerisce l’aggiunta di ‘curve interne”… Ma si può essere fuori dal mondo fino a questo punto? Dì di no e chiudila lì che ci fai più figura… SI VA A CAMPI ROCCO! Basta Nardella e basta con la palude fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Leonard_21 - 1 anno fa

    Soliti giochini politici. Uno dà e l’altro blocca. In tutto questo qualcuno ingrassa, anche solo di potere. Stadio a Campi e a fanculo soprintendenza, beni culturali, PD PCI, TAR e via dicendo. La soprintendenza avrà un franchi deserto che in pochi anni sarà fatiscente perchè il comune non ha i fondi per mantenerlo. e la Fiorentina uno stadio moderno tutto nuovo. tutti contenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 1 anno fa

      Non glielo fanno fare, leggi il commento sopra. Autorizzazione regione, nardella con i suoi agganci blocca tutto ovunque se vuole

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14144728 - 1 anno fa

    È un mago dell’arte “dell’inganno”. Non ho il calendario delle prossime elezioni, ma si sta già portando avanti. L’unico che ci può salvare, e non potete quanto lo speri, e che Rocco faccia il “Rocco”, bello cazzuto, e che facesse il più velocemente possibile quello che si augura user13366192. Condivido in pieno. Entro poche settimane secondo me Rocco decide. Forza Viola, SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tramvia=idiozia - 1 anno fa

      Non esistono solo le elezioni, ci sono anche gli appalti, i lavori e tante clientele… o credi che continui cantieri a Firenze per fare danni, siano nell’interesse dei fiorentini?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Clyde the glide - 1 anno fa

    Ma guarda il Nardella come si dà da fare, pur di non vedersi soffiare da sotto il naso la gallina dalle uova d’oro. Guarda, io vorrei che Rocco facesse lo stadio a Campi solo per mandare a quel paese tutta sta manica di sanguisughe..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. simuan - 1 anno fa

    …mamma mia che schifo. Il trionfo dei falsi problemi e della rincorsa a pararsi il deretano. Burocrati incancreniti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antani - 1 anno fa

      Sul giudizio sui politicanti son d’accordo, sul fare qualunquismo sulla burocrazia meno. Bisogna distinguere sempre qual’é l’interesse e sembra sempre che l’unico giustificato sia per i soldi che ovviamente non facciamo noi cittadini, ma i privati che si arricchiscono alle nostre spalle. Occhio dunque a distinguere bene interesse comune e privato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. violadasessantanni - 1 anno fa

    Lo spostamento di mercafir allunga i tempi all’infinito e non credo che Commisso sia disposto ad accettare questa soluzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy