Franchi: fra due mesi il decreto di vincolo. Ecco i costi

Franchi: fra due mesi il decreto di vincolo. Ecco i costi

Copertura con una teca di vetro come l’Ara Pacis, giù le curve. L’architetto Casamonti ha illustrato il progetto al soprintendente

di Redazione VN

Ieri si è tenuto l’incontro tra Commisso, Nardella e Soprintendenza per parlare della ristrutturazione del Franchi. Il progetto dell’architetto Casamonti prevede l’esaltazione delle parti monumentali, mentre il piatto forte sarà la copertura con una teca di vetro simile a quella dell’Ara Pacis di Roma. Il punto dolente è la demolizione delle curve che saranno ricostruite come tribune, a rettangolo come quelle di Bergamo. Negozi e attività commerciali, nel progetto di Casamonti, troveranno posto all’interno dello stadio.

I tempi? Non sarà tutto immediato. Ma le prime risposte – scrive La Nazione – potrebbero arrivare con una certa rapidità. E da quelle si capirà se il progetto potrà essere accolto così, nella sua integrità, o se si dovranno apportare modifiche sostanziali che potrebbero far fare un passo indietro alla Fiorentina. I costi potrebbero essere un altro tasto fragile del progetto che per essere realizzato richiederà circa 160 milioni di euro, una cinquantina in più rispetto a quanto servirebbe per tirare su un impianto nuovo.

Cosa succederà adesso? Partirà immediatamente l’analisi storico artistica del Franchi in cui sarà dettagliato quali sono le parti storiche dello stadio e quali quelle aggiuntive già modificate, per completarla servirà circa un mese, un mese e mezzo. L’analisi sarà il primo passo per arrivare al decreto di vincolo (più forte dell’attuale declaratoria) che sarà firmato dal ministero al fine di precisare quali sono gli elementi di rilevanza, così da poter dire con chiarezza cosa si può fare e ciò che invece proprio non si può.
Nuovo stadio: 36 anni di parole. Ora la svolta, ma per il restyling del Franchi (forse)

Non è la “prima volta”: nel 1950 il sindaco di Firenze annunciò lo stadio con 120.000 posti!

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ghibellino viola - 1 settimana fa

    Secondo me il Franchi andrebbe demolito. Demolire il franchi e costruirne uno nuovo costa meno che ristrutturarlo. Al Franchi ho passato la vita e piangerei, ma sarebbe la soluzione più intelligente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pierre - 1 settimana fa

    A Firenze, purtroppo, funziona così. Siamo indietro di 50 anni. Abbiamo un aeroporto da terzo mondo, si continuano a fare Tranvie, che sono tre TIM città che rendono impossibile la circolazione è, oltretutto, aumentano lo smog, quando in tutto il mondo hanno le metropolitane, quindi, è ovvio, che l’unica cosa che possono fare, è ristrutturare il vecchio.
    Il nuovo non fa per noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele C. - 1 settimana fa

    Stadio di proprietà nuovo.È la soluzione migliore ci saranno gli introiti per la campagna acquisti e aumenterà il fatturato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bottegaio - 1 settimana fa

    Chissà i moccoli che avranno tirato i tifosi del Tottenham per il loro stadio da un miliardo di sterline, in città, senza un parcheggino per la macchinina.
    La mia solidarietà per i tifosi degli speroni di Tottenham

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Burlamacchi - 2 settimane fa

    Se la ristrutturazione del Franchi sarà inserita in un progetto più ampio di miglioramento dei collegamenti, dei parcheggi ecc.. a me va più che bene.

    Sta cosa di volere lo stadio nuovo a tutti i costi mi ricorda i capricci dei bimbetti che 2-3 volte l’anno chiedono il cellulare nuovo ai genitori.
    Capisco i vantaggi, che allo stato attuale semplificherebbero le cose anche a me, ma ha perfettamente senso anche valutare un progetto di riqualificazione del Franchi. Anche perchè vorrei capire cosa diventerebbe se venisse abbandonato. Il Flaminio di Roma, sempre di Nervi, è stato lasciato ad una fine ingloriosa.

    Senza aver visto un centimetro del progetto di Casamonti, c’è gente che ne parla come se non comprendesse le caratteristiche degli stadi moderni.

    Serve pazienza. Già sapere che fra un paio di mesi, con l’analisi storico-artistica fra le mani, sarà possibile capire cosa può essere realmente fatto sul Franchi e magari poi prendere una direzione, mi pare una buona notizia dopo anni di “Riunione verso fine anno” per poi leggere che la Fiorentina chiedeva altro tempo e rimandava di mesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pepito4ever - 1 settimana fa

      il Franchi se fosse stato costruito un nuovo stadio di proprietà non sarebbe mai stato abbandonato in quanto tra 2 anni la Fiorentina B si iscriverà al campionato di serie C, poi abbiamo la Primavera che con la creazione del campionato Under 18 di fatto diventerà molto più competitiva e i ragazzi saranno più pronti, infatti è stata creata per questo. Comunque la Fiorentina B e le Womens avrebbero potuto giocare al Franchi e la Fiorentina nello stadio nuovo. Non sono capricci a noi non viene niente in tasca e se chiami uno stadio di proprietà un capriccio anche risponderti diventa complicato. Lo stadio di proprietà serve a competere con i grandi club, io non ci guadagno nulla sono 40 anni che vo al Franchi ma di sicuro la Fiorentina e Firenze ne guadagnerebbero assai, in quanto avremmo un attrattiva turistica in più e decentrata, l’unica decentrata in un posto top in fatto di servizi di spostamento, bus, tramvia, areoporto, taxi, poi finalmente il gap con le altre diminuirebbe e si smetterebbe di parlare questo non possiamo farlo per il limite, quest’altro non possiamo per budget, ecc,ecc. E altra cosa bella quando le squadre entrassero si troverebbero di fronte uno spettacolo unico in un fortino vero e proprio. DIce bene Rocco anche il vecchio Wembley era storico ma è stato raso al suolo, dipendesse da me raderei al suolo il Franchi, e personalmente sono d’accordo come tutti i tifosi, mai visto monumento storico più mai visitato come il Franchi, distrutto da Italia 90 e a rischio crolli in quanto costruito come il Ponte Morandi. No ma è un monumento storico, proteggiamolo, riqualifichiamolo, mettiamo in ginocchio i residenti di campo Marte, anche Nardella ieri:”ci teniamo a tutelare questo stadio in quanto monumento storico”, io sono di sinistra da generazioni ma ste buffonate mi fanno arrabbiare, vorrei trovare un tifoso viola che non voterebbe per buttare giù il Franchi e costruire uno stadio nuovo. Ecco tutto qui. E anche se non si butta giù il Franchi e si lascia così e si fa lo stadio nuovo accanto alla Mercafir dove tutto è pronto, al franchi si potrebbero creare iniziative culturali degne di un monumento storico (perchè nonostante si dica a gran voce nessuno lo considera un monumento ma un obbrobrio), ci potrebbero giocare le womens e la Firoentina B, se ancora non c’è allora la Primavera e al Buozzi l’under 18. Purtroppo finchè l’amministrazione chiude al rinnovamento e mette paletti per le cose buone e favorisce i troiai inciuciosi di tornaconto allora Firenze sarà sempre come sotto i Lorena, come sotto i Medici no perchè fosse esistito il calcio sotto i Medici avremmo quasi 500 scudetti, quasi 500 champions e quasi 500 di qualsiasi competizione dal 1497 (data di inizio dell’impero economico dei Medici) a oggi. Escluso 20 anni di competizioni varie fatte vincere per bontà ai gobbi, alle strisciate, e in campo europeo al real, al barca al bayern. E avremmo uno stadio coperto e spettacolare e soprattutto della Fiorentina e non in affitto. Il mio sindaco ha voluto subito mettere i paletti anche al nuovo Franchi. Voglio una galleria commerciale piena di fondi ad uso negozi e tanto altro di proprietà del comune da dare in affitto a cifre allucinanti. Paletto 1.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Burlamacchi - 1 settimana fa

        Il capriccio è bollare come inutile un’idea per il nuovo stadio. Senza averla ascoltata, senza aver visto un progetto. E’ un capriccio perchè, come i bimbetti, alcuni non si scostano dal “Stadio nuovo o niente”.
        E’ un’idea malsana, un capriccio figlio degli sprechi del nostro tempo, in cui neanche si prova a recuperare e rifunzionalizzare edifici già esistenti.

        Ciò che dici sulla Fiorentina B e la Primavera è totalmente fuori dalla logica. Sono ipotesi che ad oggi sono ancora campate in aria (sai da quanto si parla di squadre B?) e oltretutto lo stadio sarebbe comunque troppo grande per quel livello e di conseguenza troppo dispendioso.
        Oltretutto, seguendo il tuo ragionamento, dal momento che prevedi la costruzione di tutto un centro sportivo nuovo, che senso avrebbe far giocare quelle due squadre al Franchi?

        Ricordo grandi programmi per il Flaminio. Anche lì si diceva che non sarebbe caduto in abbandono, che ci sarebbe venuto questo e quello. Il risultato è stato che tutte quelle ipotesi potevano trovare casa da un’altra parte, senza dover spendere per i necessari lavori e quindi tutto è naufragato, con uno stadio che oggi è una giungla di piante.

        E, se non fosse abbastanza chiaro, parliamo di un bene pubblico, cioè di tutti. Peraltro con un certo valore architettonico.

        A me può andare benissimo lo stadio nuovo, se pratico, funzionale eccetera eccetera… ma trovo veramente assurdo leggere di gente che taglia corto e scrive “Ma cosa ragioniamo del Franchi? E’ tutto inutile, chissenefrega, facciamo uno stadio nuovo e via”.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Johan Ingvarson - 1 settimana fa

      In Inghilterra hanno buttato giù Wembley, uno stadio che ha fatto la storia del calcio mondiale. Noi invece ci attacchiamo ad uno stadio esteticamente inguardabile che, fuori da Firenze, non lo conosce nessuno. E tutto questo per cosa? Per scale elicoidali ed altre amenità del genere. Tra l’altro, anche ristrutturandolo, non risolveresti il fatto che mezza città si blocca ad ogni partita, a causa delle migliaia di persone che vanno allo stadio. Uno stadio fuori città, con collegamenti rapidi all’autostrada, ci vuole, anche solo per aumentare il numero di tifosi della squadra, come Commisso dice sempre di volere fare, altrimenti chi abita fuori Firenze, prima di venire a vedere la squadra allo stadio, ci pensa non una ma 100 volte. Scelte così miopi mi fanno capire come mai da 40 anni a questa parte, l’unico indotto della città sia vendere cianfrusaglie e panini ai turisti, che vengono qui per vedere le opere di gente che, se vedesse i fiorentini di oggi, si consumerebbe le scarpe a furia di tirarci calci nel sedere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Burlamacchi - 1 settimana fa

        Se tu avessi letto, prima di commentare,magari facevi una figura migliore.

        Io abito fuori Firenze e so bene come sia un problema raggiungere lo stadio. Mi pareva che il commento fosse piuttosto chiaro sul punto.

        Prima parli dell’abbattimento di Wembley (quindi dell’ipotesi di ricostruire uno stadio dov’era precedentemente) e poi parli di stadio fuori dal centro.

        “Esteticamente inguardabile” magari per te. Per molti ingegneri è ancora un gioiello.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Violasempre - 2 settimane fa

    Un mio pallino, Caserma “Perotti” di Coverciano, oltre 30 Ettari abbandonati da anni, a 500 metri in linea d’area dall’uscita di FI Sud, prolungando la strada dal Ponte di Varlungo e facendo un sottopasso ti ritrovi praticamente lì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 1 settimana fa

      E’ un’area a cui pensavo anch’io, il problema sono le servitù militari, anni fa si parlava anche di questo ma pare che l’iter per sbloccarle con il Ministero della Difesa fosse una cosa monstre. Oltre all’area che citi tu, c’è il resto dietro la caserma, uno spazio enorme per ora totalmente abbandonato. Forse non ci sono i tempi tecnici per gestire una roba del genere, ci vorrebbero vent’anni….Commisso pare abbia un pò più di fretta (ed ha ragione), certamente se tutti gli enti si parlassero e chi di dovere provasse a sbloccare le cose forse si potrebbe ragionare anche di un nuovo stadio nell’area della Perotti. Onestamente, con le lungaggini a cui siamo abituati, pare una cosa alquanto improbabile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BlandoTifoso - 2 settimane fa

    Come si dice meglio di nulla marito vecchio, ma certo ristrutturare il franchì ammesso che permettano di modificarlo liberamente all’interno, perchè è scomodo, le curve sono in culonia ci vuole il binocolo ecc. anche se all’interno permettessero una trasformazione significativa i risultati sarebbero:

    Positivi:

    Più comodo
    Miglior visibilità

    Negativi:
    Accessibilità complicata
    Grosso problema di parcheggio
    Nessun’agevolazione per chi viene da fuori.
    A livello di incremento di fatturato stà a 0,00000000000 periodico!

    Prima di restare cosi si prende ma non sarebbe una svolta.

    Un nuovo stadio com parcheggi sufficienti in una zona a 300mt dall’autostrada con alberghi ristoranti, negozi sarebbe una vera svolta che favorirebbe le casse societarie, e anche i tifosi soprattutto che vengono da fuori e gli ospiti, che per le partite serali possono venire cenare li vedere la partita, poi dormire in albergo e la mattina ripartire..

    Se non sanno cosa fare del franchi ripotenziano le infrastrutture dell’atletica per i meeting importanti poi concerti ecc.. non si può buttar giù perchè è a Firenze.. in tutte le altre città non hanno rigurari.. mah..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 1 settimana fa

      “A livello di incremento di fatturato stà a 0,00000000000 periodico”!
      Questi so’ americani.Se fanno una cosa per aumentà il fatturato stai certo che il fatturato aumenta.Prendi la mossa Ribery:hanno guadagnato più loro con la vendita delle magliette de francese da che è arrivato che i braccini in 17 anni
      di proprietà e poi diciamo la verità;prima di chi le potevano vende le magliette:di Edimilson?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Johan Ingvarson - 1 settimana fa

      Appunto. In Inghilterra Wembley l’hanno buttato giù senza pensarci due volte (e stiamo parlando di uno dei templi storici del calcio mondiale), da noi a Firenze si fanno mille storie per uno stadio sì storico, ma solo a livello cittadino, con la scusa delle scale elicoidali e altre amenità del genere.
      Poi la gente non capisce perché Firenze è ferma da 50 anni… fino a quando chi amministra la città non avrà mai le palle di fare qualcosa di nuovo, continueremo a vendere panini e kebab ai cinesi per vivere… una cosa che trovo deprimente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Violasempre - 2 settimane fa

    E’ una questione politica, come hanno detto alla sopraintendenza, nessuno ha la convenienza che si chiuda il Franchi per un nuovo stadio.
    Partendo dal fatto che non può essere buttato giù, diventerebbe una zona di degrado, perchè, a parole sono boni tutti, ma se al Franchi non ci fosse il calcio, nessun’altra attività riuscirebbe a tenerlo in vita in maniera costante.
    Per cui, troveranno un compromesso, tra quello che deve rimanere tassativamente in piedi e quello che può essere buttato giù per essere rifatto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GIANKI - 2 settimane fa

    Come ho sempre pensato Nardella è l’artefice del disfatta dei DDVV ora con Commisso fa il Temporeggiatore ma l’area per il nuovo STADIO non la trova che m…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. fff055 - 2 settimane fa

    Maledetti ci inculano con la storia del monumento. Ci ridimensionano ancor prima di partire seppellendoci sotto un cumulo di calcestruzzo putrido. Ci tocca a vivere in una citta dove qualsasi cosa che abbia piu di 50 anni è consideata monumento. Ci impedicono di vivere la modernità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Staffa - 2 settimane fa

    non riesco a farmene una ragione…come fa quest’omo a preferire un rudere ristrutturato ad una struttura nuova che a detta di tutti costerebbe pure meno(..ci credo poco)…ma anche se costasse uguale cos’è che lo spinge in questa direzione????

    non è l’era dei sit in?…e che cavolo, facciamone uno per far capire che firenze merita di piu…o si fanno solo per buttare fuori i della valle..

    possibile non ci sia un giornalaio qualunque che fa a commisso/nardella questa semplice domanda????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. glover_3713546 - 2 settimane fa

      Costerà di più per un motivo molto semplice, perché prima di costruire devi abbattere quello che non serve…e questo porta via tempo e denaro

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy