stampa

Fiorentina: serve il cambio di passo, ma il Chievo di Di Carlo è una brutta bestia

Giocare contro l'ultima in classifica sembra un buon gancio per la Fiorentina, ma il Chievo, da quando c'è Di Carlo, non ha mai perso in casa

Redazione VN

"Fiorentina, missione tre punti". Titola così La Nazione in riferimento alla partita contro il Chievo Verona. Riportiamo una parte dell'articolo di Angelo Giorgetti:

A proposito di cambio di marcia, il viaggio a casa dell’ultima in classifica sembra un buon gancio per la Fiorentina che vuole migliorare nel girone di ritorno i 26 punti messi insieme all’andata con la collezione di rimpianti alla quale più volte Pioli ha fatto riferimento. Occasione buona in teoria, poi come al solito ci sarà da faticare e sudarsela (il Chievo non ha mai perso in casa da quando c’è Di Carlo, pareggiando contro Lazio e Inter e battendo il Frosinone) in una domenica che dal punto di vista climatico si annuncia, al contrario, decisamente ghiaccia. La Fiorentina arriva a Verona con il tridente impreziosito da Muriel, che si è presentato con due gioielli contro la Samp: decisamente improbabile che l’attaccante colombiano si ripeta random a questi livelli – sarebbe da Pallone d’Oro – ma la sua presenza dà una botta di autostima a un reparto che ha faticato assai, nel corso di questa stagione, per il rendimento al di sotto delle previsioni da parte di Simeone e Pjaca. Il Cholito è partito in panchina in coppa Italia a Torino, ma contro la Samp ha trovato la sua nuova collocazione accanto a Muriel e Chiesa; solo l’espulsione di Edimilson ha costretto Pioli a cambiare assetto, sacrificando proprio Simeone, che oggi dovrebbe partire titolare.

http://redazione.violanews.com/news-viola/probabili-formazioni-chievo-fiorentina/

 

 

tutte le notizie di

Potresti esserti perso