Fiorentina, il mondo è cambiato in 4 giorni. E il calendario sorride

La Fiorentina si appresta a sfidare avversari, sulla carta, più morbidi. Domenica a pranzo arriva l’Udinese

di Redazione VN

V per vendetta. V, per vittoria. V, soprattutto, come Vincenzo. Quella di San Siro è stata la sua serata. L’aveva sognata, forse, bella così. Un 1-3 netto. Limpido. Come ai bei tempi, quando la sua prima Fiorentina saliva alla Scala ad insegnare calcio. Gli era già successo due volte, da queste parti, contro i rossoneri.

È una nottata magica. Come quelle di Roma (in Coppa Italia e in Europa League), come quella di Torino con la Juve, con la doppietta di Salah. Un trionfo, il secondo di fila dopo quello sulla Sampdoria, che vale un salto triplo in classifica. Dall’ultimo posto al ritrovarsi lì, a due punti dall’Europa, a quattro dalla Champions. Nel giro di quattro giorni è cambiato il mondo. E, ora si, anche il calendario inizierà a sorridere. Lo scrive il Corriere Fiorentino

In undici si può (per ora) ma non per sempre: Montella intanto studia il nuovo assetto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy