Fiorentina e mezzi di trasporto: Igor salutista. Da Ribery ad Amrabat, ecco come si spostano

L’approfondimento

di Redazione VN

Oggi La Nazione dedica un approfondimento ai mezzi di trasporto viola. Contrariamente a quel che si potrebbe pensare, non ci sono solo super-auto: Igor si muoveva in bicicletta anche a Ferrara, e così dopo il passaggio a Firenze non ha cambiato abitudini. Anche Ceccherini, ora al Verona, è stato “contagiato” dalle due ruote. Ribery si affida alla sua 500 Abarth, ad una Lamborghini e talvolta ad un’Audi, mentre la moglie sceglie un rosa confetto per la sua vettura. Suv bianco per Dragowski, Amrabat si è fatto subito notare nel suo primo giorno in viola con una Mercedes rossa sportiva. C’è anche chi, come Tofol Montiel, si recava all’allenamento a piedi, o chi veniva accompagnato dal padre come Sottil. Fece scalpore infine, nel 2011, il ritiro delle patenti di Jovetic, Gulan, Ljajic e Babacar, non ritenute valide in Italia: i quattro dovettero sostenere l’esame e poi guidare macchine di piccola cilindrata come tutti i neopatentati.

Oggi invece si parla di Stadio: la Fiorentina considera chiusa la partita Franchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy