Fiorentina, do you speak english? Il nuovo corso viola secondo Commisso

L’imprenditore italo-americano pretenderà che tutti all’interno del club sappiano parlare l’inglese

di Redazione VN

In attesa del closing, previsto per la prossima settimana, Rocco Commisso ha già indicato la strada da percorrere ai suoi uomini di fiducia, che lo aiuteranno a costruire la nuova Fiorentina, scegliendo le persone più adatte per il nuovo corso viola. Primo obiettivo dell’imprenditore italo-americano: conferire al club una dimensione internazionale. Per questo, i gigliati dovranno tornare ben presto a disputare le coppe europee. Ma l’internazionalizzazione non riguarderà soltanto la squadra, visto che avverrà anche in seno alla società, dove tutti dovranno saper parlare l’inglese. A partire dall’allenatore, con cui Commisso vuole interagire direttamente. Lo scrive Massimo Basile su La Repubblica.

Violanews consiglia

Commisso è pronto: probabile anche l’addio a Montella. Il nuovo tecnico…

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 1 anno fa

    ma Basile li ha messi lui i corsivi su closing e internazionalizzazione? No perché direi che parlare l’inglese è il minimo di questi tempi se vuoi fare un minimo di business a giro per il mondo. In Italia si pensa sempre che fuori dai nostri paesi ci sia il terzo mondo, poi vai in Portogallo, ti si rompe la macchina e arriva il Tow Driver che parla un inglese perfetto, vai in Spagna e il vigile parla un inglese perfetto. Poi torni in Italia e la gente è già tanto se parla l’italianico. Do you speak english? ahiahiahi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 1 anno fa

      Si ora, in spagna che parlano inglese dove li hai trovati? Magari lo sanno anche (ho dubbi) ma non lo vogliono certo parlare, per scelta. All’aeroporto di Madrid la commessa (sulla 50ina) che stava al check in non spiccicava una parola di inglese!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dallapadella - 1 anno fa

    Abbiamo bisogno di gente competente e in grado di fare mercato, la lingua è un optional gradito ma non necessario. Non mi risulta che a Bergamo o Sassuolo facciano buoni acquisti grazie al TOEFL.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 1 anno fa

      no ma guarda a Sassuolo hanno fatto una stazione dell’AV apposta per il distretto industriale della zona (l’hanno chiamata Reggio Emilia AV ma di fatto è davanti al Mapei Stadium) e a Bergamo c’è il secondo aeroporto di Milano per traffico merci e passeggeri. Il TOEFL è solo una sciocca certificazione che serve solo nei concorsi pubblici perché siamo un paese burocratizzato e conta solo il pezzo di carta, ma ti posso assicurare che le provincia di Bergamo e di Reggio Emilia sono tra quelle con più alto tasso di export nel mondo. A Firenze se uno ti fa una domanda in inglese la risposta più corretta è idontspikinglisc a volte pensa ci mettono pure shish dopo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bati - 1 anno fa

    Mi sembrano delle gran cagate, visto che Commisso parla perfettamente italiano. Quante stupidaggini bisogna leggere. Tanti giovani pseudo giornalisti dovrebbero studiare piuttosto l’inglese. In questi giorni ho più volte letto “call conference” invece che “conference call”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 1 anno fa

      Da quanto ci risulta Commisso parla poco e male l’italiano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iG - 1 anno fa

    Io sono per Paolo Sousa grandissimi e ambizioso allenatore, signorile e multilingua.Senza accanto i mediocri e oerdenti della valle PSousa ci fa volare. Barone, Comisso prendete PauloSousa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 1 anno fa

      IG un ce lo pigliano. Ci penserebbero i giornalistoni a chiamare commOsso e dirgli: un lo prendere, ci sta sui fondelli….sennò gli si fa la guerra tutti i giorni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CippoViola - 1 anno fa

    Where is the cat?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pagi - 1 anno fa

      stà sutt’ù tavuli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. CippoViola - 1 anno fa

        A fiss’i m…. sei il nuovo DS!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ottone - 1 anno fa

    O inglese o cinese o turco, basta che si ritorni ai livelli di Fiorentina accidenti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 1 anno fa

      quali sarebbero i livelli di Fiorentina?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 1 anno fa

        i livelli … che domanda … i livelli della fiorentina … insomma i livelli. Quelli lì. Eddai non sai quali sono i livelli? I livelli. I livelli della fiorentina opperbacco o sarebbe meglio dire omg?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mario - 1 anno fa

    Avrà sentito un intervista di Conno e avrà pensato che fosse il caso di usare una lingua comprensibile a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. woyzeck - 1 anno fa

    Commisso parla perfettamente italiano comunque!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fudo77 - 1 anno fa

    imporre l’uso della lingua Inglese, nella Culla di quella Italiana !? …. é ora di INSORGERE, com’è possibile subire tale AFFRONTO, siamo o non siamo FIRENZE !!!
    … cacciamo l’invasore, sventoliamo con orgoglio le nostre “lenzuola” …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Dellone68 - 1 anno fa

    Un allenatore che parla inglese? Prendiamoci SARRI allora visto che quest’anno un po di esercizio l’ha fatto ………….. 🙂 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy