Ferrara scrive: “Tutti i dubbi di Pioli, aspettando il mercato”

Era l’uomo giusto per i Della Valle, però il progetto fa fatica a partire. Adesso il tecnico si aspetta altri acquisti a gennaio

di Redazione VN

Sapeva che non sarebbe stato facile. Sapeva che il loro vero obiettivo era incassare e poi avrebbero pensato a spendere un po’. Sapeva anche che prima di lui era stato contattato Di Francesco, che gli aveva risposto picche e, forse, sapeva anche che qualcuno aveva telefonato a Giampaolo e che Giampaolo, una volta ascoltato il progettone, aveva risposto gentilmente che di un downgrade ne faceva volentieri a meno. Ma Stefano Pioli aveva parlato con Diego, il numero uno, colui che, da un altrove errante, alla fine ha l’ultima parola su tutto. E Diego voleva lui, perché dopo un anno e mezzo di gelo portoghese, un allenatore italiano disposto ad ascoltarlo e a dire la sua col massimo dell’educazione, era quello che ci voleva. Niente arroganza, anche perché di quella in giro ce n’è già abbastanza.

Pioli l’umano alle prese con una strana ripartenza più o meno dove tutto era cominciato, la città dove lui sognava di tornare: Firenze. Una piazza medio grande, dalla storia luccicante e dalle grandi ambizioni. Almeno fino a pochi anni fa. Il suo modello preferito, insomma, come al primo anno laziale, quando tutto filava liscio. È educato, sì. Ma è tosto Stefano Pioli, che conosce e sopporta a fatica le regole non dichiarate del calcio, quelle dei procuratori padroni, delle santissime plusvalenze, dei maneggioni e dei fenomeni. E ha sorriso. A tutto e a tutti, convinto che questa fosse una fantastica occasione per dimenticare l’illusione Inter e ripartire subito coi piedi ben piantati nel campionato italiano.

Tutto bello. Perfino il ritiro, quello con la squadra virtuale, anche perché il mercato allungato ormai genera queste strane situazioni surreali e ritrovarsi a passeggiare nervosamente sul campo col telefonino appiccicato all’orecchio ormai capita a quasi tutti gli allenatori. Comunque Pioli era ed è felice della sua scelta. Lo era perché Firenze era Firenze e la Fiorentina anche, lo è perché è convinto di poter uscire almeno un po’ da questa tristezza complessiva, quella che ti tiene incollato alla mezza classifica e ti fa perdere a Crotone e festeggiare (si fa per dire) per un modesto pareggio a Ferrara. Ma forse, se questi risultati negativi sono i più eclatanti, la sconfitta più dolorosa è quella che invece ci stava tutta, cioè quella con la Roma, perché in quella partita tutti hanno capito la realtà di questa nuova Fiorentina, squadra che contro una grande, per quanto ci metta l’anima, alla fine esce sconfitta. (…)

L’articolo completo di Benedetto Ferrara in edicola con La Repubblica

Violanews consiglia

Il logorante piattume viola ed i pensieri di Chiesa. Che rumore fa la felicità?

Intrighi viola: Cataldi, Djordjevic e… Badelj. Cristoforo in uscita

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. jordan - 3 anni fa

    Purtroppo sta facendo più danni della grandine, Ci farà perdere Hagi, Babacar, forse anche Lo Faso, per far posto ai suoi ex bidoni che non giocano da un anno come Djordevic, o che han fatto come l’ova, come Cataldi o che son vicini alla pensione come Thereau. Quando finalmente lo butteranno fuori, ci resteranno i bidoni. Grazie Pioli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mauro1949 - 3 anni fa

    …..per iol mercato nessun problema…..sabato alle Cascine….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vb - 3 anni fa

    Diciamo pure che Pioli è l’allenatore perfetto per DDV. Non pretenzioso e pronto ad accettare tutto pur di allenare. Gli allenatori che vogliono vincere, vedi Di Francesco, Spalletti, Sarri, ecc., di venire a Firenze non ci pensano nemmeno….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. emilio - 3 anni fa

    … PIOLI E’ ALL’ALTEZZA DELLA PROPRIETA’… CON DI FRANCESCO O SPALLETTI QUESTA SQUADRA DI SVENTURATI AVREBBE 4 o 5 PUNTI IN PIU’…. NON E’TOSTO E DURO COME LE PIGNE VERDI…E PER FORTUNA CHE GLI ULTIMI TRE POSTI SONO GIA’ ASSEGNATI…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco Chianti - 3 anni fa

    Aspettando il mercato? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!! Si ride per non piangere. Poera Fiorentina……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy