Ferrara scrive: “Prove tecniche di campionato. Fiorentina ai raggi X, tra dubbi e sorprese”

Sei giorni e la Fiorentina di Pioli sarà in campo a Genova, il calendario riparte. Obiettivo: arrivare almeno settima

di Redazione VN

Benedetto Ferrara, su La Repubblica, passa ai raggi X la nuova Fiorentina, reparto per reparto. Si parte con la difesa, zona del campo in cui è stato Lafont il giocatore a brillare di più: ottima personalità, piedi buoni, riflessi e sicurezza. Non a caso è stato l’unico investimento della società. Anche Hancko ha fatto cose buone: più in avanti che nel difendere, ma questa è una caratteristica di molti esterni difensivi in circolazione. Lui è la riserva di Biraghi, che in questa stagione avrà più compiti in fase di costruzione. Per Milenkovic un campionato senza lampi (complice il Mondiale), mentre Pezzella è la solita sicurezza. Vitor Hugo viaggia sempre un gradino sotto l’argentino. Infine Ceccherini, che ha fatto benino tranne la secondo tempo contro lo Schalke.

Passiamo al centrocampo, dove l’addio di Badelj ha inevitabilmente portato i suoi effetti collaterali. Norgaard è ancora un po’ spaesato (ma lo era anche il croato al suo arrivo a Firenze), ma il pezzo meglio dell’estate è stato Benassi, dinamico e sempre presente. Al momento il centrocampo è una assemblea di mezze ali con caratteristiche diverse, compreso l’ultimo arrivato, Edimilson, che può giocare anche più avanti. Su Gerson conterà la crescita mentale, quella che a Roma non c’è stata. Le doti ci sono, però. Veretout si è visto poco anche perché Pioli sta cercando di inventare il reparto senza di lui in vista di Genova. Dabo è il jolly. Nel complesso è ancora tutto da decifrare. Che manchi un po’ di fosforo è abbastanza lampante.

Chiudiamo con l’attacco: il tridente scatena la fantasia, ma l’estate ce l’ha solo fatto immaginare. Pjaca è arrivato ora, se il ragazzo torna quello di due anni fa (prima dell’infortunio) ci sarà da divertirsi. Chiesa è sempre lui: volitivo, generoso, spesso un po’ frustrato da una squadra che non sempre riesce a seguirlo. La coppia con Simeone è rodata, e l’argentino resta un entusiasta che ci prova sempre e ogni tanto ci riesce. Intriganti Montiel e Vlahovic. Inutile Eysseric. Difficile immaginare che Mirallas possa far rimpiangere Gil Dias. L’esperienza può fare gioco.

Violanews consiglia

Saponara, Eysseric e gli altri esuberi: il punto sulle cessione. E Dragowski può rimanere

Verso la Samp: Lafont e Chiesa già in condizione, Milenkovic in difficoltà, i nuovi…

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. epicuro - 3 anni fa

    Simeone e Chiesa coppia già rodata.OK, ma la devono buttare dentro un po più spesso. Chiesa deve tirare più spesso e ogni tanto dare la palla senza voler costantemente andare a testa bassa contro il muro degli avversari. E Simeone deve rendersi più visibile in area, spesso i movimenti giusti non ci sono. Naturalmente è un mio parere condivisibile o meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BlandoTifoso - 3 anni fa

      Non scordiamoci che sono ancora molto giovani, anche un super bomber come toni alla loro età non segnava gran che.. Chiesa ha 20 anni ed il cholito ne ha fatti 14 la scorsa stagione.. Ma si sa’ se non si ha la porta nel sangue ed una potenza straripante come batistuta ma di bati non ne nascano ogni giorno, serve anche una dose di malizia acquisita con l’esperienza per segnare regolarmente..

      Chi critica ora Simeone probabilmente è chi voleva Zapata al posto suo, peccato che Zapata ha fatto 11 gol ed il cholito 14 senza rigori in oltre Simeone dai suoi 23 anni contro i 27 del giocatore della Sampdoria ha margine di miglioramento!

      Ma se punti sui giovani ci vuole anche un pò di pazienza, e sostenerli anche se non fanno sempre bene, almeno per chiesa è simeone non dovrebbe essevi difficile visto che a prescindere dai risultati danno sempre tutto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. epicuro - 3 anni fa

        Sono d’accordo. Ma io non critico i giocatori che è giusto aspettare il dovuto, io parlo di atteggiamento in campo. È non mi riferisco all’ impegno che per tutti e due è rimarchevole.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Kewell - 3 anni fa

    “ma il pezzo meglio dell’estate è stato Benassi, dinamico e sempre presente” per me questo dice tutto. a Genova complice anche la squalifica di Veretout, ci presenteremo con uno dei centrocampi più deboli della serie A e forse anche della nostra storia: Benassi – Norgaard – Dabo mi fanno venire i brividi. Nessuno in grado di gestire e tenere palla, nessuno capace di una apertura di 50mt,… a Norgaard chiaramente gli do anche l’alibi dell’ambientamento(secondo me sarà giudicabile da gennaio) ma di fatto per ora è poca roba.
    L’unico con quel qualcosa in più è Gerson, ma anche qui le incognite sono molte.
    Credo che Pioli se vuole portare a casa la pelle, dovrà impostare un bel catenaccio e sperare che i 3 davanti e Lafont siano in giornata.
    A proposito dei 3 davanti… ci sta che per una 60ina di minuti ci tocchi ancora Eysseric, altro dato molto molto negativo, speriamo di resistere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mystgun - 3 anni fa

    Sempre troppo critici con eysseric che vedo molto meglio dello scorso anno e ha fatto un discreto precampionato, può essere utile a meno di offerte da 7-8 milioni in su

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ho visto cose ... - 3 anni fa

      Concordo pienamente su Eysseric, che non venderei assolutamente, in molte situazioni durante le amichevoli ha dimostrato di essere uno dei pochi a centrocampo a saper tenere la palla senza farsela portare via con il pressing degli avversari.
      Spesso leggo giudizi, anche da parte degli addetti ai lavori della stampa, che, invece di far riferimento alle partite effettivamente giocate, seguono la “moda” di esaltare o demolire questo o quel giocatore, ritenendo probabilmente che sia più facile ottenere il consenso dei lettori scrivendo quello che dicono quasi tutti, ma non dovrebbe certo essere questo il ruolo della critica professionale.
      Probabilmente dimentico però che stiamo parlando di calcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy