Ferrara scrive: “La lunga estate dell’attesa, in cerca di stelle low cost”

Ferrara scrive: “La lunga estate dell’attesa, in cerca di stelle low cost”

Corvino ha avuto il mandato di vendere ma anche di costruire un gruppo competitivo (per cosa?): la società non vuole fare brutta figura. E intanto Pioli aspetta qualcosa che assomigli a una squadra da allenare

di Redazione VN
Pioli-Corvini-Freitas

Estate un po’ folle, che rimbalza tra la noia, la rabbia e vaghe promesse. E tra un altrove dove l’ex sindaco Borja Valero racconta: «I miei problemi? Tutti legati alla nuova direzione sportiva. Non vedeva le cose come le vedevo io. Non mi vedevano importante come mi sento io». Non è una novità. Corvino (mai citato) non lo voleva più, lui lo ha capito un anno fa. E così è finita come doveva finire. Basta. Nel frattempo è stata messa in giro la storia del mercenario (come se tutti i giocatori fossero uguali), quella usata per Bernardeschi e magari anche per Kalinic, il cui destino intriga i media come un torneo di briscola alla casa del popolo di Serpiolle. Misteri. (…)

Il presidente esecutivo e il suo braccio destro Corvino (o viceversa, dipende dai giorni) incasseranno un malloppo da urlo. Una cifra vicina ai 70 milioni. Una parte è già stata spesa, ma una cinquantina di milioni per rifare la squadra dovrebbero esserci. E, soprattutto, il direttore generale ha avuto mandato di comprare almeno un paio di pezzi importanti. Giovani che intrighino il tifoso viola, anche per evitare che si metta a battere davvero la testa contro il muro. Certo, non è facile. Questione di ingaggi, però magari qualche giovane che ha deluso in un top club, qualche giocatore finito in panchina che ha bisogno di rinascere in una squadra non troppo ambiziosa ma disposta a fare di lui una piccola stella ci sarà. (…)

L’articolo completo di Benedetto Ferrara in edicola su La Repubblica

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. VoV - 3 anni fa

    Zzzzz ronf zzzz ronf ronf …. Benedetto!…Benedetto!!! zzz… ehhh!?! Zzzzzz….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 3 anni fa

    se lo dice la ragioneria che si deve volare bassi allora va tutto bene madama la marchesa, ma se lo dice un altro…apriti cielo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dellone68 - 3 anni fa

    Ormai Ferrara non si tiene più e lascia trasparire tutto il suo malumore e scontento. Purtroppo è così. Lui, come molti tifosi, non si rassegna al grigio crepuscolo a cui ci hanno condannati i signori di Casette d’Ete ed il simpatico tenerone che sta a fare il DS, assieme all’altro fuggiasco (in sintesi la C2). Ma non c’è nulla da fare. Bisogna ingoiare tutto fino a che non ci sarà una nuova proprietà che potrà portare aria fresca, nuova, e soprattutto entusiasmo. Non ci rimane che sperare che questo possa avvenire alla svelta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. elvis - 3 anni fa

    il solito mette zizzania – Buffo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Quisisanaileccavalle - 3 anni fa

      dice il vero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. unial5_388 - 3 anni fa

    Io vorrei attribuire la mancanza di punti all’omo nero e al duo marchigiano. Pareri diversi. La frittata si fa con le uova che si hanno, diceva qualcuno, e come dargli torto se il calcio mercato del 2016 è stato definito dal giornalista Pippo Russo (calciomercato.com) come “il più grande bidonificio nella storia della squadra viola?” Non è colpa dei tifosi, che sono oggi quelli che NON RINNOVANO (n.d.r. agli altri, quelli che invece rinnovano, piace da impazzire farsi chiamare clienti)se i sodi (21 milioni campagna acquisti 2016) sono stati buttati al vento? Eppure da quell’obbrobrio nessuno a perso nulla, sono tutti ai lor posti, tranquilli e beati. Quindi devo presumere che la società ha approvato, firmato e sottoscritto quanto fatto. Poi, però vengono a frignare perchè si è sotto di 2 milioni….la colpa è di Sousa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Barsinee - 3 anni fa

    Sinceramente tutta questa fretta nel fare la squadra proprio non la capisco. Il ritiro è una cosa ormai di altri tempi. Non serve assolutamente a nulla ne dal punto di vista atletico ne dal punto di vista tattico. Sul lato atletico i giocatori arrivano alla spicciolata quindi è inutile dire che si fa il fondo nel ritiro, considerando che tra i primi e gli ultimi che arrivano passano quasi 20 giorni. Dal punto di vista tattico, l’allenatore allena durante l’anno la squadra. Oggi come oggi le squadre (tutte) si compongono il 31 agosto. Nessuna squadra non fa almeno un colpo nell’ultima settimana di mercato (anche per dare un boost alla campagna abbonamenti). La Roma ha venduto metà squadra e lentamente sta ricostruendo la squadra. La Juventus è alla caccia degli esterni e a tutt’oggi gli mancano almeno un paio di titolari. Il napoli non ha portiere. Al Milan Montella non sa più chi mettere in campo perché dovranno vendere mille mila giocatori. Alla lazio sono 40 giocatori e ne possono tesserare 25. SIamo al 13 di luglio e già tutti hanno sentenziato un mercato fallito. Se nella prossima settimana prendesse De Roon, Diallo, Simeone, Eysseric e Pijaca vendendo Bernardeschi, Kalinic e Badelj secondo voi Pioli non farebbe un salto di gioia? Io voglio solo gente che pensa che vestire la maglia viola sia un onore. Non un privilegio, ma un onore. Non giocatori che pensano di andare al Milan Inter … oggi sei qua e dai il massimo per stare qua, domani andrai all’Inter e sarai figo (vedremo Borja vedremo!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. leonardo81__285 - 3 anni fa

    Ma di cosa parli Ferrara??? La difesa e’ costata già 12 milioni ed è’ meglio dell’anno scorso. Hai dato via uno che camminava in campo e conigliolo tello poi hai gli stessi dell’anno scorso.
    Ad oggi sei più forte dell’anno passato dove non sei andato in UEFA per 3 punti che vorrei attribuire a colpe di sousa.
    Super Leon!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Quisisanaileccavalle - 3 anni fa

      vinceremo. vinceremo, vinceremo il tricolor…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy