Ferrara scrive: “Dall’esilio parla Andrea. La cessione di Borja Valero racconta molto… “

Ferrara scrive: “Dall’esilio parla Andrea. La cessione di Borja Valero racconta molto… “

Adesso il presidente in esilio prova dire la sua: obiettivo Europa League. Beh, almeno ora un traguardo c’è…

di Redazione VN

Diego, come sempre, fa rimbalzare le domande sulla Fiorentina addosso al fratellino, che da un pezzo ha fatto un passo indietro per auto-esiliarsi altrove. Un peccato. Perché lui fu il grande artefice dell’addio a Pantaleo Primo, della nouvelle vague fiorentina, del periodo più emozionante del passato prossimo. Montella, Macìa, Pradè, Borja Valero, Pepito eccetera eccetera. Un altro mondo. Inevitabile che, restaurato il vecchio regime, lui scegliesse l’esilio, anche perché poi certi cori non gli vanno proprio giù. Adv cerca di spiegare le ragioni di una fuga da Firenze, dove solo pochi mesi fa aveva presentato il progetto del nuovo stadio insieme al sindaco Nardella e a Supermario Cognigni. Parole, sogni, ettari e brindisi. Poi addio. Colpa di qualche coro? Anche.

Caricamento sondaggio...

Ma adesso il presidente in esilio prova dire la sua: obiettivo Europa League. Beh, almeno ora un traguardo c’è, perché fino a due giorni fa al massimo si parlava di transizione verso un immaginifico oltre. E anche qui però si resta sul vago, perché Corvino, Freitas e Cognigni hanno venduto alla piazza assetata di emozioni un esaltante “progetto giovani”, che però perde ogni senso se dovesse essere ceduto Chiesa. (…) Poi la parte su Borja Valero: “E’ stato l’unico che è stato mandato via senza che lo volesse“. Il contrario di quello che facevano circolare i loro fedeli dirigenti della società.

L’articolo completo di Benedetto Ferrara in edicola con La Repubblica

Violanews consiglia

Segnali, emozioni e contraddizioni: così Andrea Della Valle riapre il dibattito viola

La Gazzetta – Della Valle, occhi lucidi e quella frase ripetuta: “Io amo Firenze”

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Leonardo da Vinci - 2 anni fa

    Un giornalista dovrebbe riportare o commentare le notizie vere, non come piacciono a lui. Su Brja Valero ADV ha detto “Nell’ultimo mercato abbiamo ceduto dei calciatori importanti solo perché ci hanno chiesto di andare via. Borja Valero non lo ha detto pubblicamente ma con lui ci siamo poi chiariti”. Anche un bambino capisce da questa frase che Borja voleva andare via, invece il grande giornalista Ferrara scrive: “E’ stato l’unico che è stato mandato via senza che lo volesse“. Complimenti per la professionalità signor Ferara!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. c.ghilarducc_492 - 2 anni fa

    Ed allora perché è stato venduto ??? Ah il bilancio … Su certi aspetti siete veramente ridicoli …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lor29 - 2 anni fa

    Grande Benedetto Ferrara. Come al solito invece c’è chi difende l’indifendibile. Ora che ADV che è tornato a parlare di Fiorentina, anzi a piagnucolare da debita distanza, i “clienti” si sentono rinvigoriti, dimenticandosi la mediocrità della nostra classifica e della nostra squadra. Io sono contento per Borja Valero, che, mandato via da questi mediocri, può puntare a traguardi che qui non si potevano nemmeno nominare, perché sennò si creano buchi di bilancio al solo parlarne.
    Poi una domanda: perché tutti gli altri volevano andare via? Io la risposta la conosco, e coloro che difendono i fratellini, la conoscono?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Up The Violets - 2 anni fa

    Sì, direi che tra dichiarazioni post CdA e dichiarazioni di Andrea, soprattutto quelle su Borja Valero, si è capito molto. Anzi, tutto, compreso quel poco che restava da capire per tutti coloro i quali non ragionino con il prosciutto sui neuroni, più che sugli occhi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 2 anni fa

    Senza dubbio è vero che non volesse andare via, se lo dicono le parti è così. Adesso, però bisognerebbe sapere se lui sarebbe restato alle condizioni della Fiorentina, cioè senza rinnovo del contratto perché se così fosse sarebbe bastato dire “No, non accetto il trasferimento e rimango qui alle condizioni in cui mi trovo”.
    Nel mondo del pallone vince sempre il vil denaro, in ogni situazione e con ogni giocatore, comunque credo che sarebbe ora di finirla con quello che è stato e pensare un poco al presente invece di rivangare sempre, come fanno le solite vedove di Cecchi Gori, ad ogni minuto il passato.
    A me piacerebbe, per una volta, che i Soloni del calcio e cioè i giornalisti come Ferrara ci proponessero quali sarebbero secondo loro le soluzioni per uscire da questa fase di stallo, come loro la definiscono. Ma oggi i “giornalisti” sono diventati dei Bartali moderni dove dicono che tutto è sbagliato ma di proprorre delle soluzioni o dei pareri sulle soluzioni non se ne parla nemmeno.
    Facile dire che i Della Valle se ne devono andare (tra le altre cose se viene qualcuno disposto ad investire e parecchio sono pienamente d’accordo anche io) ma dire chi o chi avremmo piacere che subentrasse al loro posto nemmeno una minima piccola pallida idea.
    Il problema è che sempre si aspettano gli articoli sui Della Valle per cominciare le solite litanie quando si tratta di parlare di calcio o della squadra che, per fortuna, sono cinque partite che non perde nessuno di fa vivo.
    Appare Diego o Andrea ed eccoli scatenati all’attacco. Povera gente quanta tristezza devono avere dentro e……….. siamo a Natale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unial5_212 - 2 anni fa

      Ma tu lo sai a che prezzo vogliono vendere? Manca questo importante riferimento, senza il quale tutto rimane avvolto nella nebbia (cosa che fa a loro comodo). A prezzo giusto, tutto si può vendere, se poi per una Panda del 77 si chiedono 250.000 € è difficile poter concludere l’affare. Allora, a quanto vogliono vendere l’esistente che in 14 anni hanno prodotto? Società terze che valutano diversi aspetti tecnico-sportivi la valutano sui 213 ml (c’è da aggiungere che in questa valutazione rientrano i giocatori che come si sa non sono pienamente valutabili, anche in funzione di qualche problema fisico che potrebbe insorgere). Quanto vogliono in realtà? Cosa aspettano a dirlo? Penso che aspettino la ciliegina, quella buona, non una di quelle avvelenate che ci hanno dato in questi anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antonio Capo d'Orlando - 2 anni fa

        Il problema è che queii soldi non glieli vogliono dare. Vorrebbero comprarla a strozzo. E tu pensi che i DV, hanno l’anello al naso?? Il problema sta tutto qui. Tutti si riempiono la bocca, in primis i giornalai, ma se c’ è una cosa di cui i DV non hanno bosogno, sono i soldi……
        FV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. 29agosto1926 - 2 anni fa

        Ma secondo te se io voglio vendere un bene di mia proprietà lo vado a dire a chi non è in grado di soddisfare le mie richieste.
        Se dobbiamo credere a quello che dice Andrea su Borja perché allora dovrebbe mentire quando dice che non hanno avuto offerte.
        Se i Soloni dalla carta stampata sanno nomi e cognomi li dicano così riescono a sputtanare i Della Valle perché è troppo comodo sempre dire “C’è stata un offerta da…..”.
        Comunque si sta facendo troppa confusione, troppa gente ha come obiettivo l’allontanamento della proprietà agli interessi della squadra.
        Lo ripeto e vorrei che rispondessero quelli che ogni giorno sono qui a chiedere di vendere. Cosa tifano la Domenica? Perché non si può tifare per vincere se sappiamo che le vittorie rinsaldano quella che oggi è la proprietà, delle due l’una.
        Se lasciassimo stare tutte le polemiche e pensassimo TUTTI alla squadra forse sarebbe meglio.
        Se poi trovano un compratore, benissimo sperando che sia uno che ha voglia di fare quello che loro non fanno più, mettere tanti milioni nel calcio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Brando - 2 anni fa

    Falsi, come volevasi dimostrare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. woyzeck - 2 anni fa

    Sacrosanto. I DV sono solo chiacchiere e foulard. Su una cosa peró sono stati molto chiari: soldi non ne mettono. E allora cosa cavolo ci frega di loro?! Vendere è l’unica speranza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Valdemaro - 2 anni fa

    Vallo a spiegare ai trolletti vedovelli dellavalliani. Si evince chiaramente che mister 2% conta in società esattamente la percentuale che detiene. Diego e gnigni sono i grandi manovratori quelli che vogliono vendere ma solo quando avranno spremuto bene la società. E se mister 2% fa la lacrimuccia di coccodrillo se la orenda con il fratellone che lo ha esposto senza tanti fronzoli al pubblico rudiblio. Chissà se i trolletti metteranno uno striscione a Cagliari a favore di andreino lacrimino. Seeeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Larry_Smith - 2 anni fa

      Gran brutta cosa il rudiblio (=rude oblio?), specie per chi lo scrive

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il Fustigatore - 2 anni fa

      Si dice, e scrive, ludibrio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Valdemaro - 2 anni fa

        Grazie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. 29agosto1926 - 2 anni fa

        Sai………. quando uno vuole fare la persona colta……………………

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy