Ferrara scrive: “Borja Valero, il ritorno del sindaco. Qualcuno gli preferì Cristoforo…”

Ferrara scrive: “Borja Valero, il ritorno del sindaco. Qualcuno gli preferì Cristoforo…”

“Ingiusto mettere il suo nome accanto a quello di coloro che hanno fatto di tutto per cambiare maglia. Borja si era accorto che qualcosa era cambiato”

di Redazione VN

A seguire vi proponiamo un estratto del pezzo di Benedetto Ferrara su La Repubblica:

Certi amori non finiscono, fanno giri elicoidali e poi ritornano. A volte sono un grande abbraccio. A volte, diciamocelo, se ne farebbe anche a meno. Ma il ritorno del sindaco Borja Valero è qualcosa di speciale. Sia chiaro: non tutti esultano. C’è chi dei ritorni non ne può più, anche perché il passato ti toglie l’effetto sorpresa e poi c’è sempre la ferita dell’addio e l’orgoglio di chi si sente tradito e ti cancella dal cuore in un istante, per non dire di quella parola sporca, mercenario, che finisce per schizzare fango su chi ti lascia e se ne va. Questo è il calcio. Per molti, sì, ma non per tutti. I soldi contano, come contano i procuratori, che alla fine, a ogni trasloco, ingrassano il conto in banca.

Ma le differenze esistono, perché non tutte le storie sono uguali, e quella di Borja Valero è speciale, perché legata a una Fiorentina bella e divertente e a quel qualcosa che in questo calcio frigido e avido ti può cambiare la vita. E quella cosa si chiama passione reciproca, forse addirittura umanità e, quindi, sentimento. Borja era il sindaco perché Firenze era diventata la sua città. E quella della sua famiglia: la moglie Rocìo, i figli Alvaro e Lucia. E quando Borja, adesso, ha salutato Milano per mettersi in viaggio per l’incontro con i dirigenti della Fiorentina, ha detto ad Alvaro: ci rivediamo a Firenze. E il bimbo ha alzato le braccia al cielo ed è corso e indossare la maglietta della Fiorentina, perché lui ogni anno ne ha chiesta una in regalo e non c’è da spiegare il perché.

Borja lo aveva sempre detto di voler chiudere la carriera a Firenze. Un professionista sa anche che le cose possono cambiare. Che cambiano i dirigenti, i programmi, che può arrivare chi preferirà un Cristoforo al posto tuo, o un Eysseric. Questione di gusti. Due cose sono certe: c’è un giocatore che è andato via perché non esisteva alternativa e anche un giocatore che è andato a guadagnare di più in una società più ricca e più ambiziosa. Cosa doveva fare? Ingiusto mettere il suo nome accanto a quello di coloro che hanno fatto di tutto per cambiare maglia. Borja si era accorto che qualcosa era cambiato […]

L’articolo completo sul quotidiano oggi in edicola

-> CALCIOMERCATO: TUTTE LE OPERAZIONI CONCLUSE IN SERIE A
-> Clicca qui per restare aggiornato su tutto il mercato della Fiorentina

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. massilotti - 1 settimana fa

    Sei sicuro sicuro???comment_parent=676943

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sonoio - 1 settimana fa

    Caro Conte, se torreira non era un obiettivo (immaginati lui in mediana, Castro e Arrab at mezz’ali!!!!!) invece lo sono Gentile del Benevento oppure maleh … qualche domanda possiamo farcela. È Rocco che tiene le braccia dietro o Otelma che non ci capisce nulla?
    Ti ricordo che è stato buttato fuori da Samp e Udinese…e con noi andò bene con Macia poi da solo desertifico’ il bilancio!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Conte Uguccione - 1 settimana fa

      Tutto può essere, ma ricorda che tu non dai niente di ciò che succede dietro le quinte. Essere possibilista mi sembra saggio, ma forse tu ne sai più di Otelma (quello vero)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Barsineee - 1 settimana fa

    Fantastico racconto … un po’ come quello strappalacrime del grande immenso Milan Badelj che di fronte al dramma di Davide era stato l’impersonificazione di Firenze. Quel suo essere immobile, fermo, glaciale, impassibile. Insomma un po’ come in campo l’anno scorso! E’ veramente intrigante vedere questi adepti della bistecca (Bucchioni l’ho sempre amato pochissimo ma almeno è sempre stato contro questa gente) che fino a due anni fa andavano a braccetto di Corvino e ridevano e scherzavano con Andrea Della Valle con fare servile a Moena e che oggi cambiato il carro, non si peritano da vomitare fango e fiele sul vecchio. Coraggiosi come sempre a sputare sull’uomo a terra! Bravo Ferrara!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. glover_3713546 - 1 settimana fa

    Corvino… Il peggiore Direttore Sportivo di tutti i tempi e di tutti i 14 Emisferi…come diceva il grande Mario Ciuffi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Sonoio - 1 settimana fa

    Polemiche gratuite senza idee né proposte…nello stile del giornale per cui scrive….ma lo pagano per le bischerate che dice o fa a ufo??
    Comunque, su altro sito nazionale sembra che il Torino abbia trovato l’accordo con l’Arsenal per torreira… niente prestito ma acquisto subito per 24 mln pagabili in due anni.
    Ecco questi sono fatti… notizie!!!
    Le polemiche inconcludenti fanno afa!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Conte Uguccione - 1 settimana fa

      Ma ti è minimamente passato per la testa che Torreira non sia mai stato un vero obiettivo di Pradè? E che sia stato fin dall’inizio del mercato, una prima scelta del Torino?
      Con la tua logica posso biasimare la Fiorentina per il mancato arrivo di tutti i giocatori a noi accostati dai giornalisti. Con Corvino avete imparato ad essere dei ragionieri più che dei tifosi, complimenti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. massilotti - 1 settimana fa

    Il titolo che avete messo non rispecchia il senso dell’articolo oltretutto Cristóforo è arrivato un anno prima dell’addio di Borja e se poi volete analizzare i cambi fatti posso ricordarvi che c’è chi ha sostituito Simeone con Pedro e Muriel con boateng

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dal greto dell'Arno - 1 settimana fa

      shhhhhh, non si può dire dell’errore di sostituzione muriel/boateng. da quel che ho capito non si può giudicare se questa società a volte toppa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ghibellino viola - 1 settimana fa

    A me questi attacchi gratuiti non piacciono per niente soprattutto quando chi è attaccato non si può difendere. Sono attacchi che mi lasciano sempre un senso di irritazione. Corvino ci ha portato grandi giocatori e solenni ciofeche, un po’ come tutti i ds. Vero che quando ha avuto i soldi ha costruito squadre che sono andate in Champion’s. L’ultimo Corvino (senza soldi, ricordiamocelo) però ne ha azzeccate davvero poche. D’altra parte i giocatori su cui si registrano interessamenti in questi giorni li ha portati lui. Spero che con un presidente che investe, Pradè (o chi verrà dopo) faccia meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tagliagobbi - 1 settimana fa

    E allora, stando così le cose (non sapevo), bentornato Sindaco!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Loru81 - 1 settimana fa

    Uomini e calciatori come lui NON possono essere MAI ceduti. Nel calcio di oggi Borja è una fantastica anomalia. BENTORNATO BORJA!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ad maiora semper - 1 settimana fa

    Grandissimo Benedetto! come sempre pungente al punto giusto, nostalgico e soprattutto molto vero!!
    Purtroppo però c’è ancora chi, a distanza di mesi ed anni non riesce a darsi pace, abituato alla propria razioncina di biada giornaliera non resiste alla romantica tentazione di osannare i propri ex feudatari marchigiani cercando di mascherare una realtà che per molti anni gli e’ stata deliberatamente alterata, continuate pure ad infangare le volontà di zio Rocco, lui andrà avanti per la sua strada e state pur certi che trovandovi per strada vi rivolgerà lo stesso il suo saluto smosso dall’infinità pena che gli farete…..
    PS: compratevi una pelle sciarpa del Civitanova Marche, e trasferitevi la’ anche voi, sudditi devoti al braccio corto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. jameslabriexxx - 1 settimana fa

    Grande Borja, io voglio l i no allo stadio cantato da Alvaro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. dallapadella - 1 settimana fa

    Ultima frase da sottoscrivere non una ma cento volte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Conte Uguccione - 1 settimana fa

    Bentornato al calciatore, Bentornato al professionista, Bentornato soprattutto all’uomo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. glover_3713546 - 1 settimana fa

    Grandissima stilettata di Ferrara al fallito di Vernole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. aurelianodamacondo - 1 settimana fa

    Domanda per la Redazione: potreste fare chiarezza? alle prossime elezioni Regionali è possibile votare Borja Valero?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Valter - 1 settimana fa

    La verità su Borja è stata detta molto tempo dopo da Andrea che naturalmente al tempo dei fatti non poteva sbugiardare il corvo.
    La Fiorentina aveva deciso di liberarsi di tutti quei profili che guadagnavano troppo e rimpiazzarli con…
    I risultati li abbiamo visti.
    Ben tornato Borja, ben tornato a casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. PugliaViola - 1 settimana fa

    Dolcissimo il racconto sull’esultanza del piccolo Alvaro…Queste sono le storie “di calcio” che ci piacciono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy