Ferrara scrive: “Ai viola mancano titolari e acquisti. E il ritiro non si scalda… “

Ferrara scrive: “Ai viola mancano titolari e acquisti. E il ritiro non si scalda… “

Molti uomini della security, meno tifosi dell’anno scorso. E ora Sousa deve riuscire a trascinare il pubblico

di Redazione VN

Soffia il tipo che sorveglia il cancello: «Che tristezza». Lo dice guardando i dieci ragazzotti in coda per gli autografi. In effetti la scena non è di quella che ti vengono i brividi per l’entusiasmo. Un anno fa erano cinque volte tanti. Più in là si sente la voce dell’animatore del viola village con techno in sottofondo. Parla gasatissimo di food and beverage, parla di biliardino e di happy hour. Parla mentre rimbomba un tuono. Sono le cinque del pomeriggio. Quindi: tutto come deve essere. La parola chiave è: temporale. Bentornati a Moena, il ritiro che nessuno nasconde di non sopportare più. Cinque anni sono tanti, e d’altra parte non sei a Formentera, ma nemmeno a Vicchio. Persone gentili, cibo ottimo, panorami fantastici. Però, cinque anni restano tanti.

È che stavolta è anche l’effetto Fiorentina un po’ loffio. Un anno fa c’era la novità Sousa, adesso c’è una squadra di ragazzini e un pugno di titolari. E la gente vorrebbe che l’animatore, invece di annunciare l’happy hour, annunciasse un nuovo arrivo. Sai com’è. Sousa non ha la squadra. La Coppa America e gli Europei hanno spostato più in là gli arrivi dei nazionali. Manca gente. Anche il solito difensore, quello fallito l’estate scorsa e preso rotto a gennaio. Perfino Astori, uno tutto per benino, lo dice. «Che siamo in difetto numericamente lo sappiamo da tempo. Non c’è bisogno che lo diciamo anche noi giocatori». Già. (…)

 

L’articolo integrale di Benedetto Ferrara in edicola con La Repubblica

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 4 anni fa

    accendete il focolare se vi fa freddo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. perseoViola - 4 anni fa

    stiamo dando una immagine di squadra paesana di seconda divsione, adesso pil ritiro sembra la sagra del ranocchio…la societá ha bisogno di una svegliata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudio58 - 4 anni fa

    Anche “la Repubblica” manca di giornalisti titolari nello sport fiorentino e nuovi acquisti, ce ne faremo una ragione…

    Mai possibile che se abbiamo titolari in giro per Europeo e Coppa America e con un mercato che chiude fra un mese e mezzo non ci si argomento più interessante per il tifoso viola che l’ennesimo titolo polemico di cui nessuno ha responsabilità ? Roba veramente disgustosa.

    FORZA VIOLA SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. molo72 - 4 anni fa

      perché, come si dice dalle mi’ parti, l’importante è fa’ del puzzo.
      Ferrara ogni tanto si fa trascinare dalla corrente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vb - 4 anni fa

    Paesaggi stupendi, sicuramente….ma il ritiro fa schifo. Sono andato sabato scorso, e vedere il Viola Village sistemato su un piazzalone semiasfaltato di fianco alla strada principale fa una tristezza da sagra paesana…il giorno precedente sono andato per curiosità nel ritiro dell’Inter a Riscone di Brunico ed era tutta un’altra storia: si entra in un vero e proprio parco giochi, con prati per far divertire i bambini, intrattenimenti ed iniziative di ogni tipo. Ricordo che l’anno passato la Fiorentina fu vicina a scegliere Riscone, salvo poi saltare tutto all’ultimo momento (come spesso accade anche nelle campagne acquisti, del resto…). Perché?? Anche dal punto di vista turistico la location sarebbe stata decisamente più accattivante. Brunico è una vera e propria cittadina, carinissima, e intorno ci sono luoghi bellissimi. Che ci pensino per i prossimi anni, sempre che l’Inter decida di abbandonare quell’angolo di Paradiso….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rudy - 4 anni fa

      Mi sembra che la moglie di Mencucci sia di Riscone, e fosse lui a spingere per quella meta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vb - 4 anni fa

        Speriamo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gibstudi_513 - 4 anni fa

      Conosco molto bene quelle zone, Moena non è che sia male, solo che hanno piazzato il Village in un posto veramente squallido, o perlomeno il Village da l’idea di una cosa messa sù così un pò alla meno…..in linea con quello che è adesso la Fiorentina del resto. Riscone è un’altra storia, anche dal punto di vista delle attrezzature sportive, tant’è che spesso ci fanno gli stage atletici le nazionali di sci e non solo. E poi, è vero, c’è Brunico vicino che è una chicca.
      Poi è vero che tanto entusiasmo non c’è perchè mancano quasi tutti i giocatori rappresentativi, ma molto contribuisce anche la scarsità delle prospettive sugli arrivi. Ai voglia i giornalisti a strombazzare sui giornali i grossi nomi, da Pjiaca a Gabigol (sì, qualcuno ha scritto pure questo nome!) passando dai meno quotati Giaccherini e Chorluka. Questi sono pura fantasia, Corvino sta vendendo anche i mobili della sede per fare un pò di cassa e presentarsi sul mercato, ma di che stiamo parlando, ci si attacca ai 500.000 euro dei ragazzini perchè non c’è un euro…….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy